Sanremo, l'intervista al bar con Luca e Paolo: Ecco cosa faremo stasera all'Ariston"

Sanremo, l'intervista al bar con Luca e Paolo: Ecco cosa faremo stasera all'Ariston'
di Cinzia Marongiu

Di interviste ne ho fatte tantissime e in situazioni uniche e speciali. Ma quella al bar dell’Ariston mi mancava. Ho rimediato stamattina, quando accanto al bancone mi sono ritrovata uno dei super-ospiti attesi per stasera. Lui, ancora assonato ma gentilissimo è Luca Bizzarri che con Paolo Kessisoglu forma un duo comico di immenso successo. Stasera Luca e Paolo saranno sul palco del teatro Ariston e quindi nell’attesa del suo caffè (decaffeinato) e del mio bicchiere d’acqua, ne ho approfittato per farmi dare qualche anticipazione.

Luca, come stai?
“Bene, ma ancora assonnato”.

Stasera tu e Paolo siete attesissimi. Emozionati? E che cosa farete?
“Sai, ci pensavo ieri, questa è la quarta volta che veniamo qui in sette anni. Incredibile, siam quasi degli habitué. Cosa faremo? Una cosa diversa da tutte le altre volte”.

Ovvero?
“Questa volta non canteremo, ma porteremo un testo. Insomma facciamo gli attori. D’altra parte noi veniamo dalla scuola- teatro di Gaber “.

E la satira? Non mi dire che non farete battute sulla politica?
“Certo che le faremo. Sicuro”.

Hai sentito le canzoni in gara? Chi ti è piaciuto?
“Fiorella Mannoia. Ma anche Michele Bravi. Mi ha stupito, non pensavo che fosse così bravo”.

Poco fa Albano mi ha detto che anche se ha calcato i palchi di tutto il mondo quello che lo emoziona più di tutti è l’Ariston. Cosa ne pensi?
“Che ha ragione. È un palco dove non si può sbagliare e dove niente ti viene perdonato. Rischi e sai di non poter sbagliare”.

Il caffè e il bicchiere d’acqua sono arrivati. Giusto il tempo per un brindisi mattutino e correre ognuno al proprio lavoro.

di Cinzia Marongiu