L'incoronazione di re Carlo: suo anche Sanremo 2017. Il pagellone del festival

Conti scioglie la riserva: direttore artistico e conduttore anche per il 67° festival. Ultima serata con share in calo rispetto al 2016 ma è un Sanremo da record

L'incoronazione di re Carlo: suo anche Sanremo 2017. Il pagellone del festival
Conti, Ghenea, Raffaele e Garko a Sanremo (Ansa)
TiscaliNews

"Visto che è andato tutto bene, cercheremo di fare il terzo Festival". È stato proprio nella conferenza stampa finale che Carlo Conti, sollecitato dal direttore di Rai1 Giancarlo Leone, ha sciolto la riserva anche come conduttore oltre che come direttore artistico per la prossima edizione del Festival di Sanremo. "Non c'è due senza tre", ha scherzato. Giancarlo Leone ha infatti spinto sull'acceleratore “investendo” ufficialmente Conti della richiesta della Rai di condurre anche la prossima edizione, di cui sarà - come da contratto - direttore artistico.

Un festival iniziato con una tragedia - “Sono contento di questo festival, di tutto quello che è stato, anche degli intoppi perché pure questo è festival”, ha affermato poi Conti che, per la prima volta ha poi fatto riferimento alla “tragedia che è accaduta a Gabriel e che è costata la vita ad una signora”. Per la prima volta ha parlato del crollo della vita che gli ha fatto rischiare la vita anche Garko che ha ringraziato la stampa “perché nonostante quello che è successo, con le cattiverie bellissime che avete scritto, me lo avete fatto dimenticare”.

Leone: corteggio Virginia, ma ha contratto Mediaset - Virginia Raffaele non era presente alla conferenza stampa perché in viaggio per il suo spettacolo ma ringraziato tutti in collegamento telefonico. È stata l’occasione per Leone per affermare che "sono due anni che stiamo trattando con lei e con il suo agente ". L'attrice rivelazione del Festival potrebbe quindi avere uno spazio tutto suo sulla rete. "La sto corteggiando professionalmente e mi auguro che tutto questo possa produrre qualcosa, al di là di eventi come Sanremo - aggiunge Leone - ma al momento è legata a Mediaset".

Leone, saldo attivo 6,5 mln, è record – Quanto alle solite polemiche sui costi, Leone se è poi tolto una soddisfazione confermando che questo è stato il festival dei record non solo per gli ascolti. "È costato 15,5 milioni, 500 mila euro in meno rispetto all'anno scorso, mentre i ricavi al momento si attestano a 21 milioni netti cui va aggiunto 1 milione di ricavi commerciali, legati in gran parte alla vendita dei biglietti: dunque il saldo è positivo per 6,5 milioni". Giancarlo Leone ha ricordato pure che "fino a tre anni fa i costi del festival superavano i ricavi".

Share in calo rispetto all'ultima puntanta del 2016 - Sono stati 11 milioni 223 mila i telespettatori, pari al 52.52% di share, che hanno seguito ieri la finale del Festival di Sanremo. Rispetto all'anno scorso - quando l'ultima serata del festival era stata seguita in media da 11 milioni 843 mila spettatori, pari al 54.21% di share - gli ascolti sono in calo di circa 600 mila spettatori e quasi 2 punti di share. Il festival ha quindi patito la concorrenza calcistica dello scontro per lo scudetto della Serie A fra Juventus e Napoli.

Il calo anche la seconda parte della serata - La prima parte della serata ha fatto segnare 12 milioni 695 mila spettatori con il 48.76% di share, la seconda 8 milioni 712 mila pari al 64.89%. Un anno fa la prima parte dell'ultima serata del festival era stata seguita da 12 milioni 763 mila spettatori pari al 50.77% di share, la seconda da 10 milioni 8 mila con il 65.48%.

Le pagelle della finale - Carlo Conti - Quando si dice un professionista impeccabile. Supera la prova del secondo Sanremo e pure la regola del calo fisiologico degli ascolti. Tiene tutto sotto controllo, si lascia maltrattare dai personaggi di Virginia Raffaele, non fa arrabbiare nessuno. Avrà mandato un mazzo di fiori al marito di Elton John che ha deciso di rimanere a casa: 7.

Madalina Ghenea - E' stata chiamata a svolgere uno dei ruoli classici del festival: la bellona. E lei ha fatto quello che le è stato chiesto: la bellona: 5.

Giorgio Panariello e Leonardo Pieraccioni - Non potevano lasciare solo l'amico di sempre proprio la sera della finale e proprio quando i tre hanno deciso di rimettersi in linea con la moda del momento: fare una reunion: 6.

Renato Zero - Renato Zero è tornato all'Ariston per godersi un meritato trionfo. Se fossero stati contemporanei, il suo modo di parlare avrebbe confuso le idee a De Saussure: 7.

Elio e le storie tese - Sono arrivati ottavi, loro che sono storici quasi vincitori del festival. Perdere l'odio è un divertissement di non largo respiro ma il loro senso dello spettacolo è straordinario. Gene Simmons, leader dei Kiss, informato da un fan, ha twittato il suo compiacimento chiedendo di vedere le immagini della performance di stasera: 7.

Rocco Tanica - Si merita un altro voto non solo per la nuova esilarante puntata della sua rassegna stampa ma per l'intuizione geniale dell'amico immaginario Frullino, bella citazione del coniglio Harvey: 8.