Brignano strega l'Ariston con la paternità ma i romani lo stroncano: "Venduto"

Brillante esibizione dell'artista sul palco dell'Ariston, dove si è cimentato in un bellissimo monologo sulla paternità. Intanto però su Facebook piovono le critiche

Brignano strega l'Ariston con la paternità ma i romani lo stroncano: 'Venduto'
di Maria Elena Pistuddi

C'è spazio per le risate, per l'emozioni ma anche per le polemiche. Enrico Brignano sul palco dell'Ariston prima travolge la platea grazie al solito humor sagace, ma quando il registro cambia e si parla di paternità è il silenzio che vale più delle parole a dominare. Esordisce con una battuta sul teatro: "Ariston in greco vuol dire eccellente, in italiano lavatrice", scherza sulla sua paternità e sugli equilibri di coppia, poi tutto ad un tratto si fa serio e inizia lo struggente monologo, quello con un figlio immaginato e non ancora nato. 

Il monologo al figlio non ancora nato - Quello che sembra quasi uno strumento di compensazione dei "messaggi arcobaleno" diventa un dialogo che tocca le corde del cuore. "Non so perché non ti ho ancora avuto - dice - forse sarà stata la paura. Io ti vorrei già grande, ma non tanto grande per vederti andare via, grande di soli sei anni, per fare un giro in bicicletta con te. E stare in equilibrio: ecco, è questo che mi auguro per te, l’equilibrio". Brignano si congeda facendo gli auguri "alle donne della mia vita, mia mamma che compie 80 anni e a Flora, che ne compie molti di meno".

Ma i fan lo fanno a a pezzi su Facebook - A volte però non basta far ridere ed emozionare. Mentre Brignano si gode gli applausi della platea sanremese, qualcuno ha infatti già deciso di rovinargli la festa su un altro palcoscenico: Facebook.  L'artista, che per partecipare al Festival avrebbe rimandato la data del suo spettacolo a Roma, EvoluShow 2.0, ha dovuto far fronte ad una pioggia di critiche dopo aver postato sul suo profilo il badge per l'ingresso all'Ariston. "Non vedo l’ora di riavere i 200euro per lo spettacolo che hai annullato a Roma – scrive Luca – per andare a San Remo. E come me qualche altro migliaio di persone… Ma tranquillo divertiti pure". Anche Barbara si dice delusa: "Non mi piace il fatto - affonda - che abbia rimandato le sue serate per andare a incassare cifre esorbitanti a San Remo". Insomma, una vittoria a metà per Enrico Brignano.