Sanremo, su Jova- Morandi scoppia la polemica . La risposta piccata di Amadeus

"Morandi favorito dalla presenza di Jovanotti? Scusami ma questa è una ca..ata". Il conduttore perde il solito aplomb e all'ennesima domanda sul sospetto di averli favoriti nella gara delle cover si mostra amareggiato: "Credo che la gente sia estremamente intelligente e non veda sempre il marcio in ogni cosa"

"Morandi favorito dalla presenza di Jovanotti? Scusami ma questa è una ca..ata". Amadeus perde il solito aplomb e all'ennesima domanda sull'affaire Morandi - Jovanotti mostra quanto il clima di sospetto e l'accusa neanche troppo velata di averli favoriti nella gara delle cover lo amareggi profondamente. "Siamo qui a fare le pulci alla presenza di Jovanotti. Sono veramente dispiaciuto". Parla a ruota libera Amadeus, sospinto dalle domande dei giornalisti.

A far discutere è il doppio ruolo ricoperto da Lorenzo Jovanotti che all’ultimo momento si è palesato all’Ariston regalando una favolosa sorpresa ai suoi milioni di fans. Jova, infatti, oltre a essere l’autore del brano con cui gareggia Gianni Morandi, "Apri tutte le porte", ha duettato a sorpresa con l’eterno ragazzo di Monghidoro su un medley autocelebrativo di successi di entrambi. Dopo un’ora però Jovanotti è tornato sul palco in qualità di super ospite, regalando un bel momento di poesia e cantando “Che sarà”. Il televoto però era ancora aperto e sui social c’è chi ha storto il naso, sottolineando come questo doppio ruolo possa aver avvantaggiato nella gara Morandi. Che infatti ha vinto la serata e che nella classifica generale è pasato dal terzo al secondo posto, scavalcando Elisa e tallonando da vicino i favoritissimi Mahmood e Blanco.

Accuse che Amadeus respinge al mittente con decisione: "Jovanotti non è venuto come super-ospite ma come super-amico. Non era una presenza concordata: lo ha fatto per amicizia, non ha percepito un centesimo". E chiarisce: "Ogni cantante in gara è libero di portare chi vuole ed è libero di interpretare la canzone che vuole, anche un suo successo. E di annunciarlo o meno. La presenza di Lorenzo non la conoscevo neanche io fino a 24 ore fa. All'ultimo è stato concordato un evento a sorpresa: erano tre anni che speravo venisse. E' venuto per amicizia verso Gianni e si è fermato perché un altro amico glielo ha chiesto". Poi sempre più esasperato sbotta contro il clima di "complotto": "Credo che la gente sia estremamente intelligente e non veda sempre il marcio in ogni cosa. Non c'è questa sensazione neanche da parte degli stessi cantanti". E così facendo legge la dichiarazione che questa mattina hanno rilasciato Mahmood e Blanco proprio sul ruolo di Jovanotti: "A Morandi non serve certo Jovanotti per vincere. Non diciamo ca..ate. E comunque insieme hanno spaccato. Non c'è niente da dire. Noi siamo loro fans".

Infine un'altra importante specificazione: "Jovanotti non è venuto a fare promozione. Non ha portato il suo nuovo brano, ma ha recitato una poesia. Il filmato promozionale sul Jova Beach Party l'ho voluto io. E anche quando hanno ricantato sul finale è perché l'ho chiesto io". Insomma, neanche il tempo di festeggiare il nuovo, ennesimo record di ascolti, ed ecco che alla vigilia del gran finale Amadeus si ritrova al centro dell'ennesima polemica sanremese. 

Ma i dati vanno comunque sottolineati: con la serata delle cover Amadeus sfonda il muro del 60% di share: undici milioni e 400 mila spettatori in media hanno seguito le esibizioni dei cantanti in gara e dei loro ospiti che in molti casi erano dei veri super ospiti, da Jovanotti a Loredana Berté, da Vinicio Capossela ad Arisa, da Malika Ayane a Fiorella Mannoia. Uno show di alto livello trasversale alle generazioni e capace di regalare la contemporaneità della musica, e per questo premiato con un plebiscito. A seguire la prima parte del Festival sono quasi 15 milioni di persone. Il picco quando Amadeus legge il biglietto di scuse di Achille Lauro a Loredana Berté.  L’ennesimo record di questo Festival dei miracoli che finora ha registrato una media del 56,2% di share. Con il 60,5% di share Sanremo registra la media più alta dal 1995, quando la quarta serata del festival di Sanremo di Pippo Baudo fece registrare il 65.80%.