Tiscali.it
SEGUICI

Viva la Mamma! di Donizetti rallegra il Coliseo di Baires

di Ansa   
Viva la Mamma! di Donizetti rallegra il Coliseo di Baires

(ANSA) - BUENOS AIRES, 25 MAG - Mettere in scena un'opera poco conosciuta e melodrammatica del XVIII secolo come 'Romolo ed Ersilia' del compositore cecoslovacco Josef Mysliveček, su libretto del poeta Pietro Metastasio, non è un'impresa facile, e lo è ancora meno se a tentarla è uno squattrinato impresario di provincia napoletano che ha a disposizione uno scombinato e litigioso gruppo di artisti dalle improbabili doti canore. Questo divertente situazione è stata tradotta in una farsa operistica nel 1827 dal compositore bergamasco Gaetano Donizetti con il titolo originale di 'Le convenienze ed inconvenienze teatrali', o anche più semplicemente 'Viva la Mamma!', rappresentata ieri a Buenos Aires nel Teatro Coliseo, come parte del ciclo 'Divina Italia' della attuale stagione del Teatro Colon argentino.

Poco rappresentata negli anni, questa farsa ha avuto per mano di Donizetti alcuni rifacimenti in un singolo atto o in due, e deve il suo successo in particolare per la presenza del singolare personaggio di Mamma Agata, raro caso di 'en travesti' al contrario, ossia di una voce maschile che interpreta un ruolo femminile, frequente agli albori dell'opera barocca. Nella versione dell'argentino Pablo Maritano (ultimamente ha proposto l'Elisir d'Amore al Teatro comunale di Bologna), la voluminosa protagonista Agata Scannagalli è stata interpretata nell'italianissimo Teatro Coliseo dal baritono Victor Torres, che ha strappato gli applausi del pubblico nella strenua difesa della dignità canora di sua figlia Luigia Castragatti, interpretata dalla soprano Florencia Burgardt. Gli applausi divertiti del pubblico al termine della 'prima' dell'opera buffa (repliche il 27, 28 e 30 maggio), che termina con il fallimento delle prove teatrali previste e la fuga degli artisti, hanno confermato il suo successo e confermato l'importanza del contributo italiano alla stagione teatrale del Colon. Finora il pubblico argentino ha potuto apprezzare la monumentale proposta della 'Resurrezione' di Mahler da parte di Romeo Castellucci e il Faust di Gounod messo in scena da Stefano Poda. (ANSA). .

di Ansa   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

Musicultura, 60 artisti in gara su 1.187 candidati
Musicultura, 60 artisti in gara su 1.187 candidati
'Kina e Yuk alla scoperta del mondo', Benedetta Rossi con anima e cuore nel doppiaggio
'Kina e Yuk alla scoperta del mondo', Benedetta Rossi con anima e cuore nel doppiaggio
Ad Ascoli concerto per la pace in Ucraina con Requiem di Mozart
Ad Ascoli concerto per la pace in Ucraina con Requiem di Mozart
Biennale, no a esclusioni, non consideriamo petizioni
Biennale, no a esclusioni, non consideriamo petizioni

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...