Tiscali.it
SEGUICI

Vecchioni, dobbiamo dare nuove speranze ai giovani

di Ansa   
Vecchioni, dobbiamo dare nuove speranze ai giovani

(ANSA) - PAVIA, 24 NOV - "Dobbiamo dare nuove speranze ai nostri giovani: loro vivono di proiezioni in avanti. E chi detiene il potere, deve impegnarsi a distribuirlo". E' il messaggio lanciato oggi da Roberto Vecchioni, nell'Aula Magna dell'Università di Pavia, all'evento conclusivo del progetto sul tema "Disagio giovanile: saper conoscere per prevenire". L'iniziativa è stata promossa dalla Fondazione Le Vele in collaborazione con Asst Pavia, l'Ufficio Scolastico Territoriale e l'Assessorato all'Istruzione del Comune di Pavia. Vecchioni (che per 7 anni all'Ateneo pavese ha tenuto un corso su "Musicologia e Storia della Musica") ha spiegato che "il disagio in realtà è un bisogno dell'umanità, un 'non io', direbbe Hegel, di cui necessitiamo.

Il disagio è una straordinaria barriera che ci aiuta a crescere, solo però se abbiamo le armi per superarlo. Oggi si avverte più disagio rispetto agli anni 60-70, perché il mondo in cui viviamo è più complesso. Quello che per alcuni è bene, per altri è male: e in tale confusione, il disagio mette le radici". "La difesa più elevata che abbiamo per affrontare il disagio si chiama cultura - ha aggiunto il cantautore -: la cultura non è sapere, ma la capacità di chiarire il rapporto che esiste tra gli uomini e comprendere quello che conta veramente nella nostra vita. La cultura ci chiarisce, ci medica, ci rassicura, ci protegge come un tetto. Con l'aiuto della cultura riusciremo a capire che dobbiamo rafforzare la nostra spiritualità, non ciò che abbiamo di solido. Partendo da questo atteggiamento, si riesce finalmente a credere di più nei giovani". L'intervento di Vecchioni è stato preceduto da una tavola rotonda sul progetto "Disagio giovanile", iniziato nel dicembre dello scorso anno. Sono state numerose le iniziative avviate, tra corsi per studenti, genitori e insegnanti, la creazione di un sito sui problemi dei ragazzi, la redazione di un libro e l'allestimento di uno sportello d'ascolto. (ANSA). .

di Ansa   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

Addio a Luis Molteni, da Ho fatto splash a Romeo è Giulietta
Addio a Luis Molteni, da Ho fatto splash a Romeo è Giulietta
Nuovo atteso album di Tony Hadley The mood I'm in
Nuovo atteso album di Tony Hadley The mood I'm in
Franco Nero, Non è ancora l'ora della pensione
Franco Nero, Non è ancora l'ora della pensione
Il Volo, 'L'atomo è divisibile ma noi no'
Il Volo, 'L'atomo è divisibile ma noi no'

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...