Tiscali.it
SEGUICI

Si sono spente le luci sul Sanremo, cosa resta del Festival

di Askanews   
Loading...
Codice da incorporare:

Sanremo, 12 feb. (askanews) - Con il trionfo di una emozionatissima Angelina Mango si è chiusa l'era Amadeus alla guida del Festival di Sanremo, che lascia dopo cinque edizioni di fila la conduzione e la direzione artistica della kermesse canora più amata del pubblico. Spenti i riflettori dell'Ariston è tempo di bilanci. Da un lato ci sono gli ascolti record, con i giovani che sono tornati a seguire e amare Sanremo, le performance di altissimo livello di cantanti in gara, ma ci sono anche le immancabili polemiche.La prima quella sulle scarpe di John Travolta e il ballo del qua qua, poi gli appelli al cessate il fuoco a Gaza di Dargen D'Amico e di Ghali, mentre sul fronte gara pesano i fischi dell'Ariston per il primo posto di Geolier nella serata dei duetti e le conseguenti accuse di antimeridionalismo e sull'uso del televoto.

Il regolamento prevedeva che nella fase finale della gara ristretta a 5 il vincitore fosse scelto così: 33% sala stampa (che voterà un solo artista), 33% radio (stessa modalità di voto) e per il 34% dal televoto. Geolier ha ottenuto il 60% dei voti da casa, ma non è bastato per vincere.In conferenza stampa ha smorzato i toni e c'è stato un abbraccio con la vincitrice Angelina Mango."E' bellissimo vedere due ragazzi di vent'anni protagonisti sul palco", ha detto Geolier, arrivato secondo."Mi sono accorta della vittoria uscendo dall'albergo e incontrando il pubblico la vittoria è quella non la classifica", ha aggiunto Angelina Mango.La vincitrice del Festival rappresenterà l'Italia al 68esimo Eurovision Song Contest in programma alla Malm Arena dal 7 all'11 maggio 2024.Resta ora da capire chi prenderà la pensantissima eredità di Amadeus che in coppia con l'amico Fiorello, ha portato novità e qualità a Sanremo.

di Askanews   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

Musicultura, 60 artisti in gara su 1.187 candidati
Musicultura, 60 artisti in gara su 1.187 candidati
'Kina e Yuk alla scoperta del mondo', Benedetta Rossi con anima e cuore nel doppiaggio
'Kina e Yuk alla scoperta del mondo', Benedetta Rossi con anima e cuore nel doppiaggio
Ad Ascoli concerto per la pace in Ucraina con Requiem di Mozart
Ad Ascoli concerto per la pace in Ucraina con Requiem di Mozart
Biennale, no a esclusioni, non consideriamo petizioni
Biennale, no a esclusioni, non consideriamo petizioni

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...