Shakira e Piqué in tribunale per ratificare la loro separazione

di Askanews

Roma, 1 dic. (askanews) - La popstar colombiana Shakira e il calciatore spagnolo Gerard Piqué sono arrivati separatamente al tribunale dell'Hospitalet de Llobregat, vicino a Barcellona, per ratificare la richiesta di separazione, depositata 5 mesi fa, e un accordo sulla tutela dei figli che l'ex coppia vip ha raggiunto lunedì dopo una seduta di 13 ore di lavoro."Abbiamo firmato un accordo che garantisce il benessere dei nostri figli e che sarà ratificato in tribunale nell'ambito di una procedura semplicemente formale", hanno dichiarato la cantante e Piqué in un comunicato congiunto reso noto dallo staff di Shakira, ora pronta a lasciare Barcellona per Miami. "Il nostro unico obiettivo è garantire la più grande sicurezza e tutela, siamo convinti che la loro vita privata sarà rispettata", si legge nel documento, che non precisa i termini dell'accordo.L'avvocato di Piqué, che ha giocato la sua ultima partita con il Fc Barcelona dopo l'annuncio a sopresa del suo ritiro dal calcio professionista, ha confermato a France Presse che Shakira, 45 anni, intende stabilirsi a Miami con i due bambini, Milan e Sasha, nati nel 2013 e nel 2015, in una data che resta da definire, per rilanciare la sua carriera. Ormai libero, il papà, 35 anni, potrà trascorrere 10 giorni al mese con loro, oltre a dei periodi di vacanze.L'ex coppia, che si è formata nel 2011 e non si è mai sposata, ha annunciato la separazione a inizio giugno. Shakira tuttavia dovrà affrontare un processo, la cui data non è ancora stata annunciata, perché accusata di avere frodato il fisco spagnolo per 14,5 milioni di euro tra il 2012 e il 2014. La procura ha chiesto contro di lei 8 anni di carcere e una multa di 24 milioni di euro.