Tiscali.it
SEGUICI

Roberto Andò, 'la creatività vincerà sempre sull'IA'

di Ansa   
Roberto Andò, 'la creatività vincerà sempre sull'IA'

(ANSA) - ROMA, 04 DIC - Si sente molto siciliano, ma non ama il sicilianismo, è naturalmente poligrafo praticando teatro, cinema e letteratura, ma non ha troppa paura dell'Intelligenza Artificiale. Così Roberto Andò, fresco di masterclass al Festival del cinema di Porretta Terme, si racconta all'ANSA. Regista e scrittore, collaboratore giovanissimo di Francesco Rosi e Federico Fellini e poi di Michael Cimino e Francis Ford Coppola, dice della differenza tra cinema e teatro: "Cinema e teatro hanno codici totalmente diversi, ma hanno anche qualcosa che può essere oggetto di scambio. Penso, ad esempio, al rapporto con gli attori che nel teatro è una cosa centrale, dove è importante la cura dell'attore, farlo entrare dentro la drammaturgia, l'attenta lettura del testo, il cosiddetto 'tavolino'.

Una cosa che però può valere come insegnamento anche per il cinema. A me piace passare dall'uno all'altro, sono come due cantieri. Visconti e pochi altri hanno fatto lo stesso". Si sente siciliano? "Mi sento molto siciliano e credo che si veda anche in quello che faccio, però non indulgo nel sicilianismo, mi sento più aperto verso l'Europa" dice l'autore di film come La stranezza e Le confessioni. C'è un'opera su cui vorrebbe lavorare? "Riguardo alla lirica mi piacerebbe per esempio fare La carriera di un libertino di Stravinskij che è un'opera bellissima o anche La donna senza ombra di Strauss che sono due lavori poco rappresentati, ma non credo li farò mai. Nel campo della letteratura amo molto Proust e la sua Recherche, un'opera grandiosa sulla ricerca del tempo e il senso della vita". Il futuro del cinema: "Il pericolo è la standardizzazione, l'uso degli algoritmi, ormai ci sono delle regole ed è più importante la scrittura, il produttore, più che il regista. Mentre credo che quest'ultimo debba avere sia duttilità, ma anche rigore e su certe questioni debba mantenere il punto". Paura dell'Intelligenza Artificiale? "No, nessuna, mi sembra che sul fronte artistico non possa fare niente, non ha niente a che vedere con l'arte e la creatività". (ANSA). .

di Ansa   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

Musicultura, 60 artisti in gara su 1.187 candidati
Musicultura, 60 artisti in gara su 1.187 candidati
'Kina e Yuk alla scoperta del mondo', Benedetta Rossi con anima e cuore nel doppiaggio
'Kina e Yuk alla scoperta del mondo', Benedetta Rossi con anima e cuore nel doppiaggio
Ad Ascoli concerto per la pace in Ucraina con Requiem di Mozart
Ad Ascoli concerto per la pace in Ucraina con Requiem di Mozart
Biennale, no a esclusioni, non consideriamo petizioni
Biennale, no a esclusioni, non consideriamo petizioni

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...