In Piemonte record di produzioni nonostante pandemia

In Piemonte record di produzioni nonostante pandemia
di Ansa

(ANSA) - TORINO, 30 NOV - Negli ultimi due anni, nonostante la pandemia, il Piemonte ha conosciuto un record di produzioni cinematografiche spalmate su tutto il territorio, e non più solo a Torino, grazie ad una Rete Regionale avviata nel 2017 che ha promosso l'industria cinematografica con il coinvolgimento della Regione Piemonte, di Film Commission Torino e Piemonte e numerosi Comuni con i quali sono stati siglati protocolli, ad oggi 60. Un risultato raccontato in questi giorni usando la vetrina del Torino Film Festival, in corso fino a sabato 4 dicembre. "Dalla sua nascita la Rete Regionale ha visto incrementare le produzioni fuori Torino e nell'ultimo biennio sono stati coinvolti 25 Comuni in 21 progetti audiovisivi, tra cui il pluripremiato 'Tigers', candidato all'Oscar per la Svezia, il blockbuster indiano 'Radhe Shyam, la serie tv 'La Fuggitiva' e altri film come ''Codice Karim' di Federico Alotto e, ancora inedito, 'Tramonto a Nord Ovest di Luisa Porrino" , ha sottolineato l'assessore regionale a Cultura e Turismo, Vittoria Poggio in un incontro di Torino Film Industry, presenti molti sindaci piemontesi. Come ha poi illustrato Paolo Manera, direttore di Film Commission Torino Piemonte, quest'anno si sono registrate 135 settimane di riprese (nel 2019 furono 65 e l'anno scorso 38). "Grazie ad un incredibile lavoro di squadra - ha spiegato - che da un anno ha coinvolto anche il Museo del Cinema che ha cominciato a portare in Regione le mostre organizzate alla Mole. Dalla promozione della produzione - ha aggiunto Manera - stiamo passando alla promozione della cultura cinematografica, anche in senso turistico. Un modello a cui sta guardando tutta Italia e che piace sempre di più ai produttori internazionali". (ANSA).