Tiscali.it
SEGUICI

Giorgio Armani, il re della moda compie 90 anni

di Italpress   
Giorgio Armani, il re della moda compie 90 anni

ROMA (ITALPRESS) - 11 luglio 2004: a casa Armani non sarà un giorno qualunque perché è quello in cui "re" Giorgio compie 90 anni. Lo stilista, infatti, è nato a Piacenza nel 1934.

Novant'anni vissuti a dir poco pienamente con un inizio alla facoltà di Medicina (studi interrotti per il servizio militare) e un cammino che lo ha portato a essere un indiscusso maestro di stile e di eleganza.

Parte dal gradino più basso, come tanti suoi coetanei, il giovane Giorgio: commesso alla Rinascente di Milano. Ma non passa inosservato e Nino Cerruti lo chiama a disegnare la moda del marchio Hitman. Da quel momento non smette più di creare moda: nel 1974 nasce la linea di abbigliamento in pelle Armani by Sicons e l'anno dopo, insieme all'allora compagno di vita Sergio Galeotti, fonda l'azienda che porta il suo nome e porta la sua produzione e il suo stile in tutto il mondo. E, naturalmente, la sua eleganza nell'abbigliamento e negli accessori. Tra i suoi must ricordiamo la giacca destrutturata e il tailleur, entrambi rivisitati con grande successo e di color beige, grigio e, soprattutto, il suo blu-Armani.

A ispirarlo sono il cinema in bianco e nero, le atmosfere dell'America degli anni '30 e '40 ma anche la cultura orientale e araba (vedi i colletti alla coreana) e l'estremo Oriente. Accanto agli abiti e agli accessori non mancano gli occhiali e i profumi (come i celebri Acqua di Giò e Armani Jeans) e le sue boutique sono in tutto il mondo. Neanche il cinema e lo sport hanno fatto a meno del suo stile. Sul grande schermo abbiamo visto i suoi costumi di scena indossati da Richard Gere ("American Gigolò"), Christian Bale ("Il cavaliere oscuro"), Michael Fassbender e Penélope Cruz ("The Counselor"), Leonardo Di Caprio ("The Wolf of Wall Street"), Jessica Chastain ("1981: Indagine a New York"). Ha vestito, inoltre, Nicole Kidman e Katie Holmes nel giorno del loro matrimonio e Fiorello si affida spesso a lui nei grandi eventi (vedi Festival di Sanremo). Intensa anche la sua attività nel mondo dello sport, un mondo che lui ama al punto di avergli dedicato una linea: l'EA7 Emporio Armani. Quella, per intenderci, indossata dal Napoli campione d'Italia 2023 e l'Olimpia Milano di basket, di cui è patron dal 2008 e con cui ha vinto ben 5 dei 30 scudetti della storia della squadra. Una bella soddisfazione per uno come lui che tra i suoi sport preferiti ha proprio il basket. Ancora nel mondo del calcio, Armani ha disegnato la divisa sociale del Piacenza Football Club 1919, della squadra inglese del Chelsea e della Nazionale di calcio inglese.

L'amore di "re" Giorgio per lo sport è pienamente ricambiato dai grandi campioni: tra gli ambassador dei marchi Armani e EA7 ci sono (o ci sono stati), tra i tanti, Paola Egonu, Sofia Goggia, Lorenzo Sonego, Rafa Nadal, David Beckham, Andry Shevchenko, Gianmarco Tamberi e Bebe Vio. Non solo: dal 2012 Armani veste gli azzurri (ma lo aveva già fatto ai Mondiali Usa 94) e gli atleti olimpici e paralimpici invernali hanno indossato le "sue" divise a Sochi 2014, PyeongChang 2018 e Pechino 2022 e lo faranno ancora a Milano Cortina 2026.

In un quadro così "ricco" non possono mancare, naturalmente i riconoscimenti (come il Collare d'oro del Coni, riservato agli sportivi) e la solidarietà: Armani collabora con la Fondazione Djokovic (creata dal campione per aiutare i bambini in Serbia); ha avviato l'Armani Junior Program per avvicinare i bambini al basket; ha donato un milione di euro attraverso l'Olimpia per sostenere gli ospedali lombardi durante la pandemia.

Il primo regalo per i suoi 90 anni "re" Giorgio se lo è già fatto: il successo della sua linea Privé appena presentata a Parigi che lui stesso ha definito la sua "collezione più bella". E ora, dopo i festeggiamenti e dopo avere rinnovato la collaborazione con la Grande Enciclopedia Treccani e avere pubblicato un libro sulle composizioni floreali, a ottobre Armani aprirà a New York il nuovo edificio in Madison Avenue che comprende unità residenziali, l'Armani/Ristorante e le nuove boutique Giorgio Armani e Armani/Casa. Ad aprire l'inaugurazione sarà, naturalmente, una sfilata.

-foto Ipa Agency -

(ITALPRESS).

xf6/mgg/red

di Italpress   
Speciale Sanremo 2024
I più recenti
Mittelfest, inaugurazione nel segno della libertà di scelta
Mittelfest, inaugurazione nel segno della libertà di scelta
Kool & the Gang portano 60 anni carriera a Bologna e Taranto
Kool & the Gang portano 60 anni carriera a Bologna e Taranto
Mimmo Cavallaro, il cantore della Calabria più vera
Mimmo Cavallaro, il cantore della Calabria più vera
Tornatore, che nostalgia i tempi di Diario di Guttuso
Tornatore, che nostalgia i tempi di Diario di Guttuso
Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...