Elena Sofia Ricci: mondo spettacolo in ginocchio, servono aiuti

Elena Sofia Ricci: mondo spettacolo in ginocchio, servono aiuti
di Askanews

Roma, 20 apr. (askanews) - La nuova serie "Vivi e lascia vivere", che debutterà su Rai 1 il 23 aprile in prima serata, ha come tema portante la rinascita e il cambiamento, ed Elena Sofia Ricci interpreta una donna che si reinventa dopo alcuni eventi drammatici. Un argomento che sembra di grande attualità, e l'attrice, in occasione della presentazione della fiction diretta da Pappi Corsicato, ha voluto sottolineare la situazione drammatica in cui si trovano molti lavoratori dello spettacolo. "Il nostro mondo è in ginocchio. - ha detto l'attrice ad Askanews nel corso di una conversazione telefonica - Non ci sono lavoratori più precari di quelli dello spettacolo, e poi noi lavoriamo in gruppi, saremo gli ultimi a rialzarci da questa crisi: è impossibile per noi lavorare con il distanziamento sociale. Alcuni di noi possono permettersi di stare fermi, ma il 99% delle persone che popolano il nostro ambiente è alla canna del gas".Sofia Ricci ha evidenziato il fatto che dietro agli attori lavorano tanti professionisti del settore che non hanno idea quando potranno riiniziare a lavorare e a guadagnare: "C'è veramente un grido di dolore da parte del settore, chiediamo aiuto. - ha detto l'attrice in maniera accorata - La cosa più urgente è dare a chi deve mantenere delle famiglie una liquidità immediata: serve ossigeno, bisogna che lo Stato trovi una soluzione altrimenti centinaia di migliaia di lavoratori del settore potrebbero trovarsi in situazioni tragiche".La protagonista di "Vivi e lascia vivere" ha sottolineato anche la necessità di supportare di più il settore dello spettacolo e della cultura: "Lo Stato italiano destina alla cultura e allo spettacolo lo 0,8% del Pil, che invece ne produce il 6%. - ha ricordato - In questo momento siamo terzultimi in Europa, e se lo portassimo all'1.5%, immaginate quanta ricchezza potremmo generare. Forse la cultura non sarà un bene di prima necessità ma arricchisce il Paese ed è un nutrimento, aiuta le persone, anche contro le depressioni".L'attrice il 30 marzo avrebbe dovuto iniziare le riprese della sesta stagione di "Che Dio ci aiuti", che ovviamente sono rimandate a data da destinarsi. "Vivi e lascia vivere" è l'ultima nuova serie che Rai manda in onda in questa stagione, e il direttore di Rai fiction Eleonora Andreatta ha sottolineato: "Parla del cambiamento che attraversa la vita e diventa un'occasione per guardarsi dentro e con responsabilità e coraggio farne una leva di futuro. Nell'incertezza dei tempi che viviamo - e nei limiti di una finzione - voglio pensare possa offrire un piccolo contributo di emozione e riflessione". Intanto la Rai da ieri ha iniziato a mandare in onda le repliche de "L'allieva", mentre su Rai2 da mercoledì 29 riandrà in onda "La compagnia del cigno".