Da Giò Ponti a Buzzi e Tenreiro, design all'asta

Da Giò Ponti a Buzzi e Tenreiro, design all'asta
di Ansa

(ANSA) - FIRENZE, 18 GEN - Arredi e vetri firmati tra gli altri da Giò Ponti e Tomaso Buzzi, Joaquim Tenreiro ed Emile Gallé, il 19 gennaio all'asta da Pandolfini a Firenze per la vendita all'incanto dedicata a design e arti decorative del XX secolo. Tra gli oltre 150 lotti la casa d'aste fiorentina segnala "un'eccezionale coppia di poltrone di Giò Ponti, disegnate per gli arredi di Villa Vittoria a Firenze. Modello a pozzetto in legno intarsiato con rivestimento in tessuto", hanno una stima di 30.000/40.000 euro. Stessa valutazione "per un'elegantissima scrivania disegnata da Tomaso Buzzi e prodotta dal Mobilificio Turri di Milano nel 1930 circa" e per un mobile e due pannelli murali progettati e realizzati da Joaquim Tenreiro, raffinatissimo e ricercatissimo designer e artigiano brasiliano intorno al 1950, sempre appartenuti alla famiglia per cui sono stati realizzati e con essa, nel 1960, arrivati in Italia. Restando nel mondo internazionale di Emile Gallé è un monumentale vaso polilobato prodotto in Francia nel 1855 circa, e probabilmente presentato all'Exposition de l'Union Centrale, delle Arti decorative a Parigi nel 1884, per il quale sono richiesti 20.000/30.000 euro. Ancora, in catalogo per 10.000/12.000 euro, un tavolo con struttura in metallo verniciato sfumato dall'oro al rosa e piano in legno laminato bianco di Superstudio del 1965 circa, sul quale è stata letteralmente fatta la storia del movimento radicale. Esemplare unico, questo in asta da Pandolfini è il tavolo della sala delle riunioni dello studio di piazza di Bellosguardo 1, la prima sede del Superstudio. All'incanto poi una vasta selezione di arredi firmati dai maggiori nomi italiani e internazionali oltre ad una sezione di vetri e ceramiche realizzati da grandi artisti del '900. (ANSA).