Da canzone autore a rap,nuova scuola genovese in un docufilm

Da canzone autore a rap,nuova scuola genovese in un docufilm
di Ansa

(ANSA) - GENOVA, 20 GEN - Un filo rosso lega il mondo dei cantautori genovesi a quello dei giovani rapper nati sotto la Lanterna e ormai affermati sulla scena nazionale, e un docufilm, in uscita quest'anno, cercherè di farli incontrare. Si intitola 'La nuova scuola genovese', scritto e ideato da Claudio Cabona con la regia di Yuri Dellacasa e Paolo Fossati. L'obiettivo è unire due mondi musicali che sembrano tra loro molto distanti e diversi. Prodotto da Gagarin Film e Format, con la produzione esecutiva di App, è vincitore di un bando Filse per Regione Liguria. Tra i protagonisti figurano Gino Paoli, Vittorio De Scalzi, Cristiano De André, Dori Ghezzi, Max Manfredi, Federico Sirianni, Gian Piero Alloisio, Gian Franco Reverberi, Giua. Oltre a Tedua e Izi, Bresh, Vaz Tè, Nader, Guesan, Disme, Ill Rave, Demo, Cromo. Due gli ospiti speciali: Ivano Fossati e Marracash. Un cantautore d'eccezione e un rapper. Una pellicola in cui rap e canzone d'autore si confondono, si raccontano, con il loro linguaggio, le loro differenze e il loro assomigliarsi. Genova è stata la madre dei grandi cantautori come Fabrizio De André, Umberto Bindi, Luigi Tenco e Gino Paoli. Oggi, i suoi 'figli' sono giovani rapper. Due stili musicali diversi, ma con un filo conduttore, quello di raccontare la società attraverso la musica, le parole, e mettere in evidenza un grande senso di rivalsa e di appartenenza. Ieri come oggi la musica diventa anche una forma di protesta e di denuncia. (ANSA).