Cannes: Almodovar, che dispiacere per Raffaella

Cannes: Almodovar, che dispiacere per Raffaella
di Ansa

(ANSA) - CANNES, 07 LUG - "We are here", noi siamo qui è stato il leit motiv un po' da 'sopravvissuti' con cui il delegato generale del festival di Cannes Thierry Fremaux e il presidente Pierre Lescure hanno accolto la scorsa notte gli ospiti della cena di apertura del 74/o festival al Palm Beach sul lato della baia opposto al Palais du festival. Era passata la mezzanotte quando dopo la proiezione di Annette sono cominciati ad arrivare gli invitati illustri. C'erano tra gli altri la protagonista Marion Cotillard (Adam Driver già ripartito per raggiungere il set del nuovo film che sta girando, White Noise di Noah Baumbach), Helen Mirren, Jessica Chastain reduce dalle sfilate di Parigi (era in prima fila da Dior), Andie McDowell, Pedro Almodovar. "Sono affranto, ho perso un'amica che adoravo - ha detto all'ANSA il regista ricordando Raffaella Carrà - tutta la Spagna la adorava, anzi la adora. E' davvero una grande perdita e questa tre giorni di esequie con cui l'Italia la ricorda è proprio giusta, quasi dei funerali di Stato". Foglioline di insalata su velo di crema di soia, sformato di cereali con tartufo estivo e sedano arrostito, gelato di mais con albicocche grigliate il menu vegan ideato dagli stellati Alain Passard e Bruno Oger (cena light che vista l'ora funzionava, inutile aggiungere che il pane è andato esaurito e che sullo champagne non ci sono stati rifiuti. Jodie Foster, che ha l'incontro pubblico 'Rendez Vous' è stata stupenda: elegante con il suo abito lungo in cady di seta bianco tutto ricamato disegnato per lei da Givenchy ad un certo punto ha deciso di togliersi il sandalo con tacco vertiginoso e con le scarpe in mano ha attraversato la sala, rimanendo a piedi nudi tutto il tempo sempre allacciata romanticamente alla moglie Alexandra. (ANSA).