Tiscali.it
SEGUICI

Alla Iuc il Gesualdo Project con La Compagnia del Madrigale

di Askanews   
Alla Iuc il Gesualdo Project con La Compagnia del Madrigale

Roma, 31 mar. (askanews) - Dopo l'eccezionale successo riscontrato dall'esecuzione integrale dei Madrigali di Carlo Gesualdo proposta negli anni scorsi, il Gesualdo Project prosegue il viaggio nell'opera polifonica del più moderno dei polifonisti rinascimentali, soffermandosi sulla produzione sacra. Nella settimana precedente quella di Pasqua, sabato 1° aprile alle ore 17.30 in Aula Magna alla Sapienza, l'Istituzione Universitaria dei Concerti (Iuc) coglie l'occasione e propone al suo pubblico i Tenebrae Responsoria, la raccolta per l'Ufficio delle Tenebre della Settimana Santa, di cui si ascolterà la parte relativa al Giovedì Santo nell'esecuzione de La Compagnia del Madrigale, il più accreditato gruppo italiano in questo particolare repertorio, le cui registrazioni discografiche hanno più volte ottenuto i maggiori riconoscimenti della critica specializzata (Diapason d'Or, Choc de la Musique, Editor's Choise di Gramophone, Record Academy Award).Nell'Italia del primo Seicento processioni, sacre rappresentazioni, celebrazioni dedicate ai santi e alla beata Vergine occupano una posizione centrale nei riti religiosi.

Per il cristianesimo la Pasqua è la festa delle feste e la Settimana Santa che la precede occupa nella sequenza dei tempi liturgici un posto di primo piano per numero, importanza e antichità dei riti. Dobbiamo tenere in considerazione questo - ci spiegano i membri de La Compagnia del Madrigale - per valutare il significato della pubblicazione dei Responsoria (1611) di Carlo Gesualdo, principe di Venosa. Un'opera straordinaria in cui i segni di un modernissimo soggettivismo dei procedimenti musicali s'innesta in una cornice liturgica di veneranda antichità.Questa infatti è una raccolta di musica sacra diversa da tutte le altre. Infatti lo stile del compositore, caratterizzato da ricerche armoniche e contrappuntistiche dense di artifici non trova riscontri in nessun'altra raccolta analoga. In quest'opera Gesualdo realizza una sintesi di tutte le abilità acquisite nel madrigale, per dare vita ad una rappresentazione di stupefacente intensità della Passione, dimostrando una profonda partecipazione emotiva alle sofferenze di Cristo fino all'immedesimazione.Fonte di ispirazione sono certamente la sua travagliata vicenda umana e la sua religiosità, accresciuta negli ultimi anni della sua esistenza. Se nell'ambito della musica sacra di Gesualdo i Responsoria rappresentano un vertice assoluto di sperimentalismo madrigalesco, tale da trascendere le più radicate tradizioni proprie del repertorio liturgico, ciò si deve, almeno in parte, alla natura stessa dei testi dei responsori, carichi di immagini forti e spesso articolati come discorsi in prima persona, formati dalle parole del Redentore o anche di un salmista o di un profeta intesi quali 'figure' del Cristo. Nei Responsoria di Gesualdo ritroviamo così la dimensione 'arcaica' della festa, la dimensione 'moderna' dell'interpretazione personale e soggettiva, ma anche quell'intima tensione verso la speranza che è propria di ogni epoca della storia umana.La Compagnia del Madrigale, fondata nel 2008 da Rossana Bertini, Giuseppe Maletto, e Daniele Carnovich, è attualmente il più accreditato gruppo madrigalistico a livello internazionale e si esibisce in importanti festival tra cui: MiTo, Ravenna Festival, Schwetzinger SWR Festspiele, Musikfest Bremen, Festival Oude Muziek Utrecht, Muziekgebouw Amsterdam, la Wigmore Hall di Londra, la Philharmonie di Colonia ed Essen, la Victoria Hall di Ginevra, il Musée d'Orsay di Parigi, Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma, e ha al suo attivo prestigiose collaborazioni con Skip Sempé, Diego Fasolis e con il Pomo dOro.

di Askanews   
Speciale Sanremo 2024
I più recenti
Se avessi è il nuovo brano di Cristina Scuccia
Se avessi è il nuovo brano di Cristina Scuccia
In radio Overdose d'amore 2024 di Salmo e Zucchero
In radio Overdose d'amore 2024 di Salmo e Zucchero
Dalla Classica ai suoni etnici, A Roma 'Melodie in villa''
Dalla Classica ai suoni etnici, A Roma 'Melodie in villa''
Un emozionato Umberto Tozzi colora di Rosa le Terme di Caracalla
Un emozionato Umberto Tozzi colora di Rosa le Terme di Caracalla
Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...