"Caro Franco, che faremo senza di te?": da Ferro ad Eros fino a Giorgia, l'omaggio degli artisti a Battiato

Sui social si moltiplicano i ricordi commossi, l'affetto e il rispetto per un artista che ha saputo essere fedele a se stesso fino all'ultimo

Franco Battiato
Franco Battiato
TiscaliNews

Alla notizia della scomparsa di Franco Battiato subito messaggi di cordoglio ma anche tanti video con il cantautore che si esibisce (La Cura la più gettonata) hanno invaso i social, bellissime le parole di commiato. In una dichiarazione ufficiale il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è detto "profondamente addolorato dalla prematura scomparsa di Franco Battiato, artista colto e raffinato che con il suo inconfondibile stile musicale - frutto di intenso studio e febbrile sperimentazione - ha affascinato un vasto pubblico, anche al dil là dei confini nazionali".

La commozione dei colleghi

Eros Ramazzotti ha pubblicato una storia su Instagram per ricordare Franco Battiato: "Ciao Maestro, la tua arte non avrà tempo. Rimarrà indelebile nei nostri cuori". Marco Mengoni su Twitter: "Che grande tristezza. Sono senza parole". Nessuna frase, ma una foto e una delle canzoni di Franco Battiato in sottofondo: così Giorgia ha voluto ricordare l'artista siciliano scomparso a 76 anni. Una lettera su un foglio di quaderno fotografato con su scritto a penna "Caro Franco, come faremo senza di te? Nessuno lo sa", è il pensiero di Tiziano Ferro dopo la scomparsa del cantautore siciliano. Lo saluta anche Roby Facchinetti: "Il mondo della musica ha perso un grande e impareggiabile artista: Franco #Battiato. La tua sensibilità artistica e umana, ha saputo con nobiltà, trasmettere a noi tutti la grande bellezza della musica. Grazie e buon viaggio artista vero. Roby". Anche da Levante un ricordo social su Battiato. Siciliana, l'artista ha voluto scrivere parte del suo post proprio in dialetto: "Ciao stranizza d'amuri. Maestro di molti. Oggi piangiamo in tanti. "Era un signore, non solo della musica, ma proprio dell'animo".

I suoi versi nell'ultimo saluto dei politici

Tanti gli esponenti del mondo della politica e delle istituzioni che gli hanno reso omaggio sui loro profili. Il commissario Ue Paolo Gentiloni: "Sul ponte sventola bandiera bianca". Il ministro della Cultura, Dario Franceschini: "Ci la lasciato un Maestro. Uno dei più grandi della canzone d'autore italiana. Unico, inimitabile sempre alla ricerca di espressioni artistiche nuove. Lascia una eredità perenne". Per il segretario del Pd Enrico Letta La Cura è "la più bella con le parole più semplici e più potenti. Grazie di tutte le emozioni che ci hai dato". Per il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, "ci ha lasciati uno dei più grandi artisti italiani, che nella sua lunga carriera ha saputo sperimentare e plasmare la musica come nessun altro. Sei stato d'esempio e ispirazione per tanti. Mi stringo ai familiari. Ciao Maestro". Il leader della Lega, Matteo Salvini: "Perché sei un essere speciale ed io, avrò cura di te. Una preghiera, un ricordo e una canzone per il grande maestro, Franco". E Giorgia Meloni: "L'Italia si inchina alla vita, all'opera di Franco Battiato. A Dio Maestro". "E il mio maestro mi insegnò com'è difficile trovare l'alba dentro l'imbrunire. Ciao Maestro" ha twittato l'ex premier Giuseppe Conte citando Prospettiva Nevskij. Sempre su Twitter, il presidente del Parlamento europeo David Sassoli ha scritto: "Il mio sincero, profondo dispiacere per la scomparsa di Franco Battiato. Maestro. Poeta. Signore della musica e delle parole.
Ci mancherà". Matteo Renzi, senatore e fondatore di Italia Viva: "Non ci sono parole per ricordare chi, con parole e musica, ha emozionato e commosso intere generazioni. Addio Maestro".

"Se ne va il più grande poeta contemporaneo"

"Franco Battiato ci ha lasciato. È una perdita enorme per il paese e per tutti noi. 'La cura', canzone meravigliosa, resterà per sempre nel mio cuore e nella mia mente. La sua musica non era solo musica. Era poesia", ha twittato l'ex ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina. "Io avrò cura di te". Vladimir Luxuria ricorda: "Grazie delle belle canzoni che hai scritto e cantato, delle contaminazioni di generi e linguaggio, di aver sempre osato e sperimentato". Anche l'attrice Laura Chiatti ha voluto ricordare Franco Battiato. "Ciao Franco, grazie per averci donato l'arte della tua anima", scrive attraverso una story su Instagram. Per Simona Ventura "se ne va il più grande poeta contemporaneo. Dopo tante sofferenze , che la terra ti sia lieve #Battiato". La Feltrinelli sulla sua pagina social: "Artista a tutto tondo, cantautore eclettico, intellettuale d'avanguardia, regista, pittore. Oggi salutiamo con nostalgia e ammirazione un grandissimo Maestro. #Battiato #FrancoBattiato #18maggio". Lungo il messaggio di Morgan su Instagram: "Battiato era uno degli ultimi veri uomini di cultura, in questa Italia mediocre e spenta. Finché è stato al mondo potevo dire che c'era qualcuno che mi capiva, Adesso sia io sia la maggior parte del mondo che mi circonda siamo alla deriva, abbiamo quasi esclusivamente cattivi esempi: egoismo, utilitarismo e ignoranza. Ecco, Battiato era il contrario esatto: un leader umile, generoso e colto. Mi ha sempre chiamato Morganetto. Pace alla sua anima". "Alla riscossa stupidi che i fiumi sono in piena. Potete stare a galla": è il saluto di Alessandro Cattelan.