Prosegue tour europeo dei Massive Attack, da marzo date negli Usa

Prosegue tour europeo dei Massive Attack, da marzo date negli Usa
di Askanews

Roma, 12 feb. (askanews) - Dopo le tre uniche date italiane di Milano, Roma e Padova, la band britannica dei Massive Attack, prosegue il Mezzanine XX1 Show in Europa: dopo Parigi ieri sera, stasera si esibiranno alla Zénith Nantes Métropole a Nantes, per poi fare tappa il 14 febbraio a Bordeaux (Bordeaux Metropole Arena), il 16 a Barcellona (Saint Jordi Club), il 17 a Madrid ( Palacio Vista Alegre), poi Lisbona (18 a Campo Pequeno), Londra (02 Arena, il 22 febbraio), Dublino (il 24 febbraio alla 3Arena), e 1 e 2 marzo nella loro Bristol (Steel Yard).A marzo, il gruppo ritenuto fondatore del genere trip hop porterà lo spettacolo che celebra uno dei loro album più importanti, "Mezzanine", che nel 2019 compie 21 anni, negli Stati Uniti.Mezzanine XX1 è una produzione che vede ospite speciale Elizabeth Fraser, ex vocalist dei Cocteau Twins, e ideata da Robert Del Naja o 3D, tra i fondatori del collettio musicale di Bristol.Nello spettacolo al Palaeur di Roma, durato più di un'ora e mezza, oltre alle canzoni del celebre album del 1998, i Massive hanno eseguito alcune cover di brani che sono state fonte di ispirazione per il gruppo, aprendo il concerto con "I Found a Reason" (The Velvet Underground), proseguendo con "10.15 Saturday Night" (The Cure) Where Have All The Flowers Gone? (Pete Seeger) Rockwrok (Ultravox) e "Levels" (Avicii).Emozionanti le esecuzioni dei brani "Teardrop" e "Angel", cantate rispettivamente da Elizabeth Fraser e Horace Andy. Il giamaicano, conosciuto anche con il soprannome di Sleepy, ha inoltre cantato la sua "See a Man's Face", mentre Fraser ha concluso lo show con il brano "Group Four".