Dicono che Patsy Kensit è diventata un mostro. Ma si dimenticano la malattia dietro il mito pop

Nelle ultime ore, partendo dalle foto del Mirror, anche i media italiani si sono scatenati nel gridare al "quanto è diventata brutta e irriconoscibile"

Look dimesso, aria trasandata, sovrappeso. Un'impietosa sequenza fotografica colta dal britannico Mirror mostra Patsy Kensit, oggi 49enne, con un aspetto molto diverso da quelli che tutti ricordavano. Era la metà degli anni Ottanta quando la meteora pop inglese degl Eighth Wonder conquistò le classifiche e Patsy, ninfetta bionda dal grande appeal erotico, accese l'immaginario di una generazione di adolescenti. La spallina che scivolava a scoprirle il seno durante l'apparizione degli Eighth Wonder a Sanremo 2017 è rimasta tra i momenti "peccaminosi" della televisione italiana, quando ci si scandalizzava davvero per niente. Hit come Stay With Me e Will You Remember non raccontano del tutto la vita e la carriera dell'attrice e cantante che, sull'onda delle foto pubblicate dal Mirror, nelle ultime ore è stata sbeffeggiata anche da varia stampa di casa nostra, tutta presa a puntare sullo sfascio di un piccolo mito pop di trent'anni fa.

Quel tumore che va e ritorna

Patsy Kensit è reduce da un periodo di dura lotta ai tumori che l'hanno colpita. Due volte all'utero, una alle ovaie. Tre anni fa aveva raccontato di aver deciso per la rimozione di quegli organi, l'isterectomia, perché "la mia pancia si era gonfiata così tanto che sembravo incinta". Nella sua famiglia il tumore aveva già colpito a ripetizione, una storia molto simile a quella di Angelina Jolie. Due anni di interventi, fra il 2012 e il 2014, punteggiati da una lunga polmonite, poi il tentativo di tornare sulle scene come attrice, con qualche esito. "Ora ho figli grandi, sono in grado di dar da mangiare ai gatti di casa mentre io prendo il treno per andare a lavorare" raccontò in uno show tv. Nel mezzo, matrimoni eccellenti, quello con Jim Kerr, voce dei Simple Minds, e poi con Liam Gallagher, il tempestoso cantante degli Oasis. In precedenza era stata moglie di Dan Donovan, voce dei Big Audio Dynamite, la band formata da Mick Jones dei Clash dopo la sua uscita dal gruppo. Dal 2007 è sposata con il dj Jeremy Healy. I media inglesi avevan avuto pochissima compassione di Patsy al suo ritorno in pubblico, e miravano a sottolineare gli interventi di chirurgi estetica più o meno riusciti: la pelle stirata, i denti riallineati, le labbra più carnose. Come se ci fosse da scandalizzarsi di queste cose, in pieno 2017. 

Figlia di un padre criminale

Ofrana precoce della madre, Patsy Kensit è cresciuta in una famiglia criminale. Il nonno era un rapinatore, il padre un gangster affiliato alla temibile banda dei Krays (le cui vicende sono state portate al cinema di recente con l'interpretazione di Tom Hardy, e anni fa con quella dei fratelli Kemp, membri degli Spandau Ballet). Il debutto della Kensit nello spettacolo fu precocissimo: ad appena sei anni nel film Il grande Gatsby. Poi altri ruoli, tra cui quello a fianco a Bowie in Absolute Beginners, altro film icona degli anni Ottanta. E la meteora, breve e luminosissima degli Eighth Wonder. Prima degli amori tormentati, specie quello con i manesco Gallagher, e del calvario fisico che l'ha restituita molto cambiata ai suoi fan.