Cristiano Malgioglio: “In tv sono una iena". La nuova preda è Valeria Marini: "Non canta, miagola"

Il cantante e autore musicale ritorna a dare le stoccatine ai concorrenti di "Tale e Quale Show". E a Tiscali si racconta

di Emanuele Bigi

Cristiano Malgioglio da venerdì è tornato su Rai 1 a lanciare le sue divertenti e a volte tremende sferzate ai concorrenti/imitatori di Tale e Quale Show. La sua presenza ha dato un po’ di brio al programma condotto da Carlo Conti che quest’anno compie dieci anni. I suoi commenti e look non passano di certo inosservato. “È anche una responsabilità perché molti si offendono”, ci dice dagli studi Fabrizio Frizzi dove si svolge il programma. Ma non importa, ribadisce: “Sarò una iena: aspettatevi di tutto anche dei miei outfit”.

La nuova preda di Malgioglio: Valeria Marini

Se lo scorso anno il nostro Cristiano aveva preso di mira Alba Parietti, quest’anno ha già adocchiato la sua preda: Valeria Marini, che nella prima puntata ha imitato Britney Spears: “Più che cantare hai miagolato”, le ha detto, “non me ne volere tesoro, ma sei stata terribile. Tutta la vita Alba Parietti”. Tra gioco e schiettezza Malgioglio fa il suo e ci piace così com’è. Di certo non alzerà il polverone come all’Eurovision Song Contest: “Mi ha attaccato mezza Europa perché avevo detto che la cantante spagnola era un discount di Jennifer Lopez”, ci ricorda, “ho la fortuna di conoscere molti artisti internazionali e quando vedo fare le imitazione a dei professionisti non lo sopporto. Non siamo mica a Tale e Quale Show”.

Malgioglio: “Nella quotidianità mi piace andare al mercato”

Nella quotidianità Cristiano Malgioglio non è da lustrini e paillette. “Mi piace andare al mercato, anche se ogni volta che compro i pomodori impiego due ore – ci racconta- frequento sempre gli stessi ristoranti, detesto quelli chic o a venti stelle. Mi piace la normalità. Chissà la gente che cosa pensa quando mi vede in tv. Non vado alle sfilate di moda o alle feste. Adoro stare con i miei amici e quando sono in crisi prendo l’aereo e scappo. Ecco, forse questo è il mio unico svago. Nel lavoro credo di essere abbastanza competente, se non fossi non sarei qui".

Detesto la tv urlata e i talk politici

Il giudice di Tale e Quale Show guarda poco la televisione italiana. “Detesto la tv urlata, non la posso sopportare, non guardo i talk politici”, commenta Malgioglio, “godevo coi programmi di Piero Angela, sono la mia passione. Preferisco scoprire che cosa trasmettono i canali francesi o spagnoli. Ho adorato, per esempio, la versione egiziana di X Factor. Mi piace vedere programmi nuovi e che nessuno guarda”.

La rivoluzione omosessuale a Cuba. E in Italia?

Malgioglio è particolarmente contento in questi giorni per la conquista dei diritti gay a Cuba. “Sono felicissimo”, dice, “finalmente tanti amici omosessuali che hanno sofferto negli anni sono liberi: possono sposarsi e adottare bambini in un paese come Cuba dove Fidel Castro li metteva in carcere. Grazie alla mia amica Mariela Castro, figlia dell’ex presidente Raul, la situazione è cambiata. Le ho mandato un messaggio perché questa è una pagina che rimarrà nella storia. I cubani sono più avanti dell’Occidente”. In Italia, invece, dopo la vittoria di Giorgia Meloni i diritti dei gay sono a rischio? Chiediamo a Cristiano. “Preferirei non parlarne”, risponde.