Madame: "Viva gli uomini, i loro corpi e anime". Ed è pioggia di fango su di lei: "Sei anti-femminista"

La cantante, tra le stelle dell'ultimo Sanremo, scrive un post in cui elogia i maschi etero e la loro bellezza. Mai lo avesse fatto

Francesca Calearo, in arte Madame
Francesca Calearo, in arte Madame

Qualche volta basta citare i fatti per far capire che aria tira. E dunque stiamo sui fatti: Madame è uno dei grandi nomi emergenti della musica italiana, ed è dichiaratamente bisessuale. Quindi apertamenta al di là di ciò che viene considerato come il male di questi tempi: essere binario, essere etero immerso in una mentalità maschilista e patriarcale che nega la pari dignità delle donne, e dei vari colori dell'arcobaleno gender. Eppure questo non basta per fermare il sacro fuoco della censura a priori e del processo alle intenzioni. Che è accaduto? Madame si è permessa di scrivere dei maschi etero: "Gli uomini sono bellissimi. Viva gli uomini, viva i loro corpi, viva le loro anime". Ma di questi tempi non si fa, e infatti ecco arrivare la tempesta di fango su di lei. Che pure si è segnalata per come canta il corpo femminile, il sistema maschile perfino nella musica, la difficoltà di crescere e star bene con se stessi

Critiche feroci 

La cantante, al secolo Francesca Calearo, punta di diamante della scuderia Sugar di Caterina Caselli, è stata sommersa di critiche al limite dell'insulto. Con il suo apprezzameto dei maschi avrebbe negato le lotte femministe e sminuito gli abusi patriarcali che durano da secoli. Lei non è arretrata di mezzo centimetro e ha risposto nel merito: "Purtroppo involontariamente possiamo maturare una sorta di timore per gli uomini. Il problema di voi amici polemici è che non sapete parlare, ma nemmeno pensare alle cose, ai fatti, alle persone belle e positive che la vita vi mette davanti. Vi concentrate sul sesso, sull’orientamento, sulla provenienza… Non riuscite mai a parlare delle persone! Ma voi giurati, sapete che il femminismo è la parità dei sessi? Che se non rispettate un uomo siete anti-femministi voi? Sapete che io sono una donna libera e posso elogiare un uomo bellissimo? Viva gli uomini!".

Braccio di ferro

Ma le polemiche e critiche non si fermano, in un mondo che cerca modalità più eque, inclusive e paritarie di coesistenza di gender e che però si sta rinchiudendo sempre più in una serie di recinti moralisti in cui va di moda il libero pensiero unico. Se vai un centimetro fuori dal recinto, diventi automaticamente il nemico da abbattere pure tu. Madame non ci sta e ribatte: "A tutti questi attivisti rivoltosi dei social, volevo dire l’attivismo prevede l’azione di fare qualcosa. Voi e i vostri tweet sono inutili perché creano polemica, dividono e tutti sanno che l’amore è qualcosa che unisce, che comprende e voi state dividendo. E si dovrebbe anche sapere che l’unico modo per risolvere qualsiasi problema è proprio l’amore. Non so se avete capito che i problemi principali di cattiveria delle persone derivano dall’assenza di amore. E voi continuate a produrre odio, è qualcosa di orribile, fate qualcosa di utile. E quando io parlo di ‘fate qualcosa’, io intendo proprio fate l’amore, mangiate bene, dormite bene, andate in mezzo alla natura, curatevi, amatevi, coltivate il bello nella vostra vita, intorno a voi, dentro di voi. Perché è l’unico modo in cui voi potete fare veramente fare qualcosa per il mondo, iniziandolo ad amare, senza giudicarlo, senza odiarlo".

Così producete odio: fate qualcosa di utile

Una coraggiosa presa di posizione della cantante, paladina del gender fluid, dichiaratamente bisessuale e che non ha avuto problemi in passato a raccontare di come si sia dovuta allontanare dalla pornografia che aveva alimentato "un'idea malsana del sesso". Non proprio una conservatrice, come si vede. Ma oggi o parli per slogan politically correct o diventi reazionario. Le sfumature, le vie di mezzo, ce le stiamo purtroppo dimenticando.