Selvaggia Lucarelli durissima con Gabbani: "È un guitto scarsissimo", esplode la polemica sui social

Ha destato scalpore il commento della giornalista sull'esibizione dell'artista ai "Seat Music Awards 2020". Ma si è rivelato un boomerang

TiscaliNews

Non si aspettava certamente una tale levata di scudi, Selvaggia Lucarelli, che nei giorni scorsi commentando l'esecuzione di Francesco Gabbani al Seat Music Awards 2020 (presentati da Vanessa Incontrada e Carlo Conti) ha definito l'artista "un guitto scarsissimo", che "se poi lo fai salire su un palco dopo #Mahmood gli fai davvero del male". Di fatto, così è andata e la giornalista dopo il commento al vetriolo è stata letteralmente subissata di critiche dai fan di Gabbani e non solo.  

Tutti in difesa di Gabbani

L'uscita della giornalista, nota d'altronde per la sua schiettezza, non è dunque passata inosservata. "Peccato che abbia vinto due Sanremo e che venda milioni di dischi", risponde su Twitter un utente ricordando i successi di Gabbani nella categoria nuove proposte del 2016 e tra i big l'anno successivo con il brano Occidentali's Karma. MA non solo. Qualcuno scrive: "Non capisco perché questo insulto gratuito a Gabbani.. sia lui che Mahmood sono dei grandi artisti..", si legge. E ancora: "Selvaggia, condivido quasi sempre ciò che dici, ma stavolta no. Mahmood e Gabbani sono entrambi fantastici. Grandi artisti e tra l'altro, i miei preferiti". 

"Perché criticarlo così?", si chiedono in tanti

Quello che non è piaciuto è stato sicuramente il modo in cui la Lucarelli ha criticato Gabbani. "Credo che avrebbe fatto una figura decisamente migliore ad ammettere che Gabbani semplicemente non le piace - scrive un altro lettore - Oltre ad essere evidente da anni, insultarlo definendolo “guitto scarsissimo” è ridicolo. Ne esce molto peggio lei come persona che Gabbani come artista duesto tweet". Si attendono repliche. Anche perché, conoscendo la Lucarelli, arriveranno di sicuro.