La musica a Venezia, aspettando Elvis

La musica a Venezia, aspettando Elvis
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 4 AGO - Dopo il boom di Bohemian Rhapsody e Rocketman, il biopic su Elton John a Cannes, anche la Mostra di Venezia celebra il ritrovato feeling tra musicisti, attori e registi. Il Lido assegna uno dei due Leoni d'oro alla carriera a Julie Andrews, indimenticabile Mary Poppins ma anche regina del musical in stile anni '50 da Tutti insieme appassionatamente a Victor Victoria. Riserva uno spazio speciale a Roger Waters dei Pink Floyd (Us+Them) e tende la mano a Mick Jagger per il film di chiusura, The Burnt Orange Heresy di Giuseppe Capotondi. L'attesa è poi tutta per Baz Luhrmann alle prese con il biopic su Elvis Presley. Distribuito nel mondo dalla Warner Bros e ancora senza titolo, il film avrà Austin Butler nel ruolo di The Pelvis e al suo fianco ci sarà Tom Hanks nella parte del suo manager, il Colonnello Parker. E a fine settembre arriva in sala Danny Boyle con Yesterday con le peripezie di un cantante che, dopo essere finito in coma, si risveglia in un mondo che non ha mai conosciuto i Beatles.