Tiscali.it
SEGUICI

Grignani e il disastro live a Novara fra insulti e concerto fermo. Una guerra cominciata trent'anni fa

Durante lo show in Piemonte il cantante ferma tutto e si lamenta che "non va un c...". Era già successo un anno fa, ma l'origine di tutto è nel 1996

TiscaliNews   
Loading...
Codice da incorporare:

Destinazione Paradiso, cantava molti anni fa. Ma per Gianluca Grignani nelle ultime ore è già stato abbastanza riuscire ad arrivare alla destinazione di completare il concerto a Novara dove è successo di tutto e ha dovuto terminare cantando a cappella. Cioè per sola voce, soltanto lui sul palco, con la band ferma e tutti travolti dai problemi tecnici e screzi sul palco.

Le immagini

Cronaca di una tempesta

Il lunghissimo scontro fra Grignani e il resto del mondo, con pubblico diviso fra chi era esasperato, fischiava e urlava "dài, cantiamo!" e chi era divertito dal suo sfogo col microfono in mano, si è consumato durante il concerto a Novara. Dove l'artista ha prima minacciato: "Sono costretto a far finire il concerto qui". E di fronte alle proteste allarmate ha fermato tutto e aggiunto: "Ma l'agenzia Barley (il promoter di Grignani, chiamato in causa e di cui si attende risposta, ndr) che fa. Arrivano a rompere i c...e io non posso lavorare. Non va un c..., non va la chitarra, il batterista che mi chiama 'amore mio'...il chitarrista, come c...ti chiami tu?". Un lungo monologo di proteste e lamentele col pubblico basito, a richimarlo sul palco. Poi la decisione di cantare da solo, voce e microfono ad amplificare.

Una lunga storia di intemperanze

Una scena gemella di quella accaduta a Novara si era svolta un anno fa a Viareggio, in cui Gianluca Grignani aveva fermato il concerto per protestare contro quella che a suo dire era la cattiva esecuzione dei pezzi da parte della band. Per questo era andato via dal palco due volte, ritornandoci per uno sfogo scomposto. La storia continua ed è una storia conflittuale, che al netto di vicende personali piuttosto complicate, anno dopo anno ha visto Grignani entrare in rotta di collisione con l'industria della musica in Italia o quel che ne resta. E' di appena dieci giorni fa il suo sfogo su Rolling Stone per come i giovani artisti vengono trattati dall'industria.

Essere massacrati: ma è veramente così?

Nelle parole di Grignani, a lui capitò ai tempi del suo folgorante esordio con immediato grande successo: "A Sanremo ho sentito molti ragazzi lamentarsi perché faticano a sopportare il meccanismo della discografia dal quale vengono fagocitati. Li comprendo, perché vengono presi giovanissimi, buttati in questo ingranaggio, tritati e ritritati. Sono stato zitto, ma è ora di parlare. Quando sono uscito io, sono stato bistrattato. Sai quali danni puoi fare a un ragazzo di 20 anni dicendogli che è un maledetto? È una cosa che mi sono portato dietro per anni. E non è una cosa normale. Ora basta". Una guerra, quella di Grignani contro il mondo e contro se stesso, cominciata quasi trent'anni fa, quando usciva l'album a cui più teneva, La fabbrica di plastica. Arrivava dopo Destinazione Paradiso. Un grande album ribelle che andò male. Da lì un vortice, dentro al quale Grignani continua a girare furiosamente. 

Sangiovanni: "Sto male, mi fermo". Le ragioni di un crollo dopo Sanremo. L'approfondimento 

 

TiscaliNews   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

Paolo Fresu e la sua tromba in Berchidda Live
Paolo Fresu e la sua tromba in Berchidda Live
vasco
vasco
Gelo tra Riccardo Fogli e Roby Facchinetti: Patty Pravo e la verità sull'addio ai Pooh
Gelo tra Riccardo Fogli e Roby Facchinetti: Patty Pravo e la verità sull'addio ai Pooh

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...