Tiscali.it
SEGUICI

Ghali cancellato da Radio Italia per il minuto di silenzio chiesto per la Palestina: "Mi hanno voluto punire"

Dopo la data a Milano, l'artista è stato eliminato dalla scaletta di quella prevista il 27 giugno a Napoli. Il caso rimbalza anche all'estero. Le sue parole

TiscaliNews   

"Questo è l'unico silenzio che dobbiamo fare. Per tutto il resto non abbiate mai paura di esprimervi contro ogni tipo di ingiustizia". Le parole di Ghali al termine del minuto di silenzio chiesto per le vittime dei bombardamenti e dell'assedio dei territori palestinesi da parte dell'esercito di Israele. L'intera Piazza Duomo a Milano ammutolita assieme a lui, il ragazzo con sangue nordafricano nelle vene, cresciuto a Baggio e che già a Sanremo si era preso un sacco di critiche e di rimproveri per aver detto "Stop al genocidio", parola che non si vuole usare per descrivere gli oltre 36mila morti nelle operazioni di reazione israeliana al brutale attacco di Hamas del 7 ottobre scorso. Per tutta risposta, dopo la tappa di Milano in cui è avvenuta questa scena, Radio Italia ha cancellato la presenza di Ghali in quella di Napoli.

Video

"Mi hanno cancellato"

Su X/Twitter, intervistato in video, Ghali ha spiegato: "Mi hanno cancellato ma io non mi pento affatto di quello che ho fatto. Il palco, fin da quando ero un ragazzino, la musica non è mai esistita senza che avesse dentro un messaggio. Ho sempre tenuto assieme le due cose". E ancora: "Il giorno dopo il fatto di Milano non è successo niente di particolare, poi quello ecco la notizia: fatto fuori dalla scaletta di Napoli prevista il 27 giugno. Sono stato punito, e sono rimasto molto deluso da quel che accade in un Paese in cui abbiamo libertà di esprimere noi stessi, e come artisti di farlo attraverso un messaggio. Sono deluso e sorpreso di questa mossa da parte dell'industria musicale italiana". E il caso si amplifica attraverso o social media, e arriva anche all'estero.

Video

TiscaliNews   
Speciale Sanremo 2024
I più recenti
Celine Dion riappare in pubblico: ovazione e lacrime sue e dei fans
Celine Dion riappare in pubblico: ovazione e lacrime sue e dei fans
Antonello Venditti: Cosa accadde nella mia 'Notte prima degli esami'. Poi fa una sorpresa ai maturandi
Antonello Venditti: Cosa accadde nella mia 'Notte prima degli esami'. Poi fa una sorpresa ai maturandi
E' morta Françoise Hardy, icona di stile e dello ye-ye. Ai suoi piedi caddero tre mostri sacri...
E' morta Françoise Hardy, icona di stile e dello ye-ye. Ai suoi piedi caddero tre mostri sacri...
Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...