Fedez e gli audio pubblicati con lo psicologo, Selvaggia Lucarelli lo stronca. Il dibattito è aperto

La giornalista scrive un post senza mai nominarlo, anche se il riferimento al rapper milanese è chiarissimo

di M.E.P.

Gli audio della seduta dallo psicologo di Fedez continuano a far discutere e a dividere l'opinione pubblica. A prendere posizione contro il rapper è soprattutto Selvaggia Lucarelli che ci va giù pesante. Sui social la giornalista ha scritto: "No. Registrarsi e postare l’audio nella propria seduta di psicoterapia non è normalizzare la psicoterapia. Bisogna smettere di usare il verbo normalizzare per camuffare le più svariate forme di narcisismo/esibizionismo/incapacità patologica di conservare una sfera privata". Insomma, secondo la giornalista il fatto che Fedez abbia condiviso sui social la sua "paura di morire" non è un modo per "normalizzare" un argomento altrimenti considerato tabù, ma solo un modo per mettersi in mostra sul web. 

Rita Dalla Chiesa: "Se fosse un modo per esorcizzare le sue paure?"

Ovviamente, in rete, il dibattito è apertissimo. E accanto a coloro che difendono Fedez e considerano il suo gesto in qualche modo "terapeutico", c'è chi grida all'esasperazione di un fenomeno che ormai riguarda tanti. Accanto agli utenti dei social "anonimi", ci sono personaggi del mondo dello spettacolo che prendono posizione. Rita Dalla Chiesa si chiede ad esempio: "E se fosse solo un modo per esorcizzare le proprie paure?". 

Michele Serra: "Il fascino dell'assenza non è tra le merci in catalogo"

Sull'argomento è intervenuto anche Michele Serra, nella sua "Amaca". Il giornalista, che cita i fatti senza entrare nel dettaglio, si chiede molto semplicemente se  esista ancora il concetto di intimità e di privatezza. Perché si parla tanto di privacy ma a ben guardare, come sostiene Serra, sembra che questa riguardi ormai "sostanzialmente l'assetto commerciale della condizione umana". E lamente il fatto che sia a rischio la stessa concezione del "privato". "Il fascino dell'assenza - conclude - non è tra le merci in catalogo, in questo momento".