Eurovision Song Contest, vince l’olandese Laurence. Mahmood è secondo

Il cantante italiano con il suo brano "Soldi" è stato battuto per una manciata di voti. Bandiere palestinesi e israeliane durante lo show di Madonna

Eurovision Song Contest, vince l’olandese Laurence. Mahmood è secondo
TiscaliNews

L’Eurovision Song Contest 2019 è stato vinto dall'olandese Duncan Laurence con la sua ballata d'amore Arcade. Mahmood, con Soldi, ha conquistato il secondo posto, battuto per pochi voti dopo un testa a testa. Al terzo posto si è classificata la Russia con Scream interpretata da Sergey Lazarev. L'Olanda ha guadagnato 492 punti, l'Italia 465 mentre la Russia 369.

Duncan: "Il mio sogno si è avverato"

"Il mio sogno si è avverato", ha detto il 24enne quando ha ricevuto l'iconico premio in vetro dal vincitore della scorsa edizione, Netta. Il testo di Arcade si ispira alla storia di un amico di Laurence che ha perso l'amore della sua vita e sulle esperienze personali del cantante. L'Olanda aveva già vinto il concorso 4 volte, l'ultima nel 1975.

Mahmood secondo

Mahmood quindi con la sua  Soldi ha ottenuto 465 punti complessivi dalle giurie e dal televoto indietro di soli 27 punti dal numero uno: il miglior risultato del nostro paese dal 2011 quando Raphael Gualazzi a sua volta si classificò al secondo posto. Per essere precisi l’Italia si è classificata 4° per le giurie con 212 punti, mentre al televoto ha ricevuto 253 punti. Assieme agli autori Dario “Dardust” Faini e Charlie Charles, Mahmood ha vinto il Marcel Bezençon Award per la migliore composizione. Il premio della stampa lo ha vinto ancora l’Olanda, mentre l’Artistic Award è andato all’Australia.

Madonna: "Siete tutti vincitori"

Duecento milioni di persone hanno assistito allo spettacolo, secondo una portavoce del concorso. Sul palco della kermesse è salita anche Madonna, che si è esibita verso la fine dello spettacolo con un vecchio classico Like a Prayer e la sua nuova canzone Future: "Siete tutti vincitori - ha detto la popstar - non importa cosa succeda, arrivare fin qui non è stato facile". L'icona statunitense si è esibita insieme a due ballerini - ognuno indossava una bandiera, quella israeliana e quella palestinese - che alla fine si sono tenuti per mano, in un'apparente richiesta di pace. "Il potere della musica è quello di unire le persone. Questa è la cosa più importante", ha dichiarato poi l'artista.

La presa di posizione dell'Ebu

Lo show di Madonna ha causato una presa di posizione della Ebu, l'Unione europea di radiodiffusione (Ebu), che ha precisato in un comunicato di non aver approvato preventivamente l'esposizione delle bandiere israeliana e palestinese nell'esibizione della sta americana a nell'Eurovision Song Contest. Quella parte dello show non era comparsa nelle prove, ha precisato la Ebu citata dal Times of Israel. "L'Eurovisione song contest - ha ribadito - è un evento non politico, e Madonna ne era conoscenza".