Elton John shock: che cosa disse su Michael Jackson e sul suo stato mentale

Nella autobiografia di Elton John "Me", uscita in contemppranea mondiale, si parla anche della inquietante amicizia con Jacko

TiscaliNews

Non solo Lady Diana, il tumore e la sua tormentata vita da rockstar. Nella autobiografia di Elton John "Me", la prima ufficiale di Sir Reginald Dwight, oggi 72enne, uscita in qusti giorni in contemporanea mondiale, si parla anche della inquietante amicizia con Michael Jackson. I due si erano conosciuti quando Michael Jackson aveva 13 o 14 anni. Di lui Elton ricorda quanto fosse adorabile quando era un ragazzo e di come nel corso degli anni si fosse invece pian piano isolato dal mondo "come Elvis Presley".

Non sapeva rapportarsi con gli adulti

In particolare, Elton John racconta un episodio emblematico accaduto durante una festa organizzata da lui e dal futuro marito David Furnish. Jacko ad un certo punto si era allontanato ed era sparito. Elton lo aveva trovato molto tempo dopo seduto per terra a giocare a i videogiochi con un bambino di undici anni: "Per una qualche ragione non riusciva a rapportarsi con gli adulti...", commenta il cantante nella sua autobiografia.>

Era veramente malato di mente

“Dio sa cosa gli stava succedendo in testa, racconta Elton John nel libro, e Dio sa di quali droghe era imbottito, ma ogni volta che l’ho incontrato negli anni successivi sono andato via pensando che il povero ragazzo avesse perso del tutto le rotelle (...). Non lo dico a cuor leggero. Era veramente malato di mente, una persona inquietante da avere accanto”, aggiunge Elton Johnche spiega: "Era incredibilmente triste... se n'era andato, in un mondo tutto suo, circondato da persone che gli dicevano solo quello che voleva sentire."