"Core Mio", sonorità internazionali e influenze anni 80/90

'Core Mio', sonorità internazionali e influenze anni 80/90
di Askanews

Roma, 27 dic. (askanews) - Sonorità internazionali e influenze anni 80/90, con elettronica e musica suonata, e un inconfondibile sapore partenopeo. Ecco "Core Mio", il singolo del duo formato dal deejay Frank Carpentieri e dal musicista Antonio De Carmine Principe, due compositori e producer napoletani, entrambi compositori, con un lungo trascorso nella scena underground partenopea e nazionale.Il progetto è di Goody Music Production (distribuzione Warner Music Italy), e "Core Mio" è il primo singolo, prodotto da Claudio Donato. La canzone racconta le vicende vissute di volti segnati e delle precipitose etichette a essi attribuite. Luoghi comuni in una Napoli che guarda più alla sua nobile anima che alle vicende di cronaca.Le loro canzoni, come questo singolo, raccontano di esperienze vissute, parlano di misteri e storie del territorio partenopeo, Napoli nel bene e nel male. Il loro linguaggio è sacro e profano insieme, così come il loro groove ballabile è in realtà profondo.