Aida Cooper contro Loredana Bertè: ''Nessun aiuto per album omaggio a Mimì''

Aida Cooper contro Loredana Bertè: ''Nessun aiuto per album omaggio a Mimì''
di Adnkronos

Roma, 20 gen. (Adnkronos) - di Alisa Toaff 'Kintsugi Amica Mia' è un album composto da dieci brani, tra cui un inedito scritto da Maurizio Piccoli, ''uno degli autori preferiti da Mimì, un brano dedicato a lei,(Mia Martini, ndr), che avrebbe tanto voluto avere un figlio e invece la sua carriera musicale non glielo ha permesso''. Aida Cooper parlando con l'Adnkronos esprime tutta la sua amarezza, delusione e rabbia nei confronti dell'amica e ''sorella'', come ama definirla lei stessa, Loredana Bertè, che ''avrebbe dovuto darmi una mano per far conoscere il disco e promuoverlo e invece non so per quale motivo non ha fatto niente''. A 24 anni dalla scomparsa diMia Martini, Loredana Bertè approva il progetto di Aida Cooper dedicato a Mimì perché, come aveva detto la stessa Berté prima dell'uscita del disco, "nessuno meglio di lei poteva omaggiarla''. Eppure, spiega la storica vocalist delle due sorelle, ''del disco non ha più parlato, non mi ha neanche chiesto cosa stessi facendo, mi ha molto meravigliato questo suo modo di fare visto che piange tanto la sorella e visto che canto con lei da anni e anni!''. "Abbiamo cantato un pezzo insieme, lei dice di averlo prodotto ma in realtà l'ha prodottoMassimo Massagrande, un mio amico - tiene a precisare la Cooper - Dopo aver fatto il disco mi aspettavo una mano da parte sua e invece non ha fatto niente. Sinceramente sono molto arrabbiata, preferisco non chiamarla perché spesso e volentieri risponde male, è molto sgarbata, preferisco lasciarla perdere. Sono molto affezionata a Loredana e le voglio molto bene. Per questo ci sono rimasta molto male'', dice la cantante. Sul titolo del disco la Cooper prosegue: "Ricorda una pratica giapponese: quando si rompe qualcosa si rimettono insieme i cocci con sostanze preziose tipo oro o argento. Io e Mimì abbiamo avuto tanti traumi, il titolo è una metafora per sottolineare come l'essere umano può reagire alla malasorte della vita, quindi a rimettere insieme i cocci della sua vita, io ancora li sto raccogliendo e lei purtroppo non c'è più'', conclude.