Whitney Houston, la maledizione continua: morto il figlio di Bobby Brown

Sembra davvero una maledizione quella che continua ad abbattersi su Whitney Houston e sulla sua famiglia. Stavolta a morire ad appena 28 anni è Bobby Junior, figlio del cantante Bobby Brown oltre che marito della indimenticabile regina del soul. Il giovane uomo, anche lui cantante e musicista, è stato trovato morto nella sua casa di Los Angeles, in California. Le autorità, come riporta la Cnn, non hanno ancora rivelato la causa del decesso.

La canzone di Whitney che ha fatto innamorare il mondo intero 

Questo lutto si va ad aggiungere a quello di 5 anni fa che aveva visto la scioccante morte di Bobby Kristina, ad appena 22 anni: la figlia di Whitney Houston e di Bobby Brown era stata trovata in fin di vita nella vasca da bagno di casa sua a Roswell, in Georgia. La ragazza è morta dopo sei mesi di coma a causa del mix di farmaci, droga e alcol. Una fine simile a quella della madre, l’indimenticabile Whitney morta per overdose mentre era in una vasca da bagno del Beverly Hills Hotel tre anni prima. Anche il fidanzato di Bobby Kristina, Nick Gordon, è morto nel gennaio scorso per eroina. Bobby Brown avrebbe voluto che fosse condannato per la morte della figlia: il ragazzo è stato ritenuto responsabile solo civilmente e condannato a risarcire la famiglia di lei con 36 milioni di dollari.

In quanto a Bobby Junior che a settembre aveva pubblicato una delle sue ultime tracce “Say Something”, Bobby Brown non ha voluto rilasciare ancora nessuna dichiarazione.