Tiscali.it
SEGUICI

"Voci in Barcaccia. Largo ai giovani", il gioiello di Rai Radio3: "I nostri ragazzi sono il volto della miglior gioventù"

La prima edizione del concorso lirico è stata un successo ed è riuscita a ridare vita alla storica Sala A di via Asiago, quella per intenderci dove a suo tempo si esibiva la divina Callas. Ora parte la seconda edizione

Cinzia Marongiudi Cinzia Marongiu   

Dare visibilità e una vera occasione a ragazzi di talento e allo stesso tempo ridare vita alla storica Sala A di Via Asiago, quella per intenderci dove a suo tempo si esibiva la divina Callas e i migliori cantanti d’Opera del mondo facendone il luogo ideale per la musica colta. Due obiettivi che sono stati subito centrati grazie a “Voci in Barcaccia. Largo ai giovani”, un piccolo grande gioiello che Radio3 si è appuntata all’occhiello con orgoglio particolare “perché restiamo un’isola felice in cui qualsiasi cosa che facciamo è prodotta internamente”. A parlare è Roberta Vespa, regista e curatrice del progetto, di cui Monica Nonno è responsabile editoriale.

Finalmente abbiamo di nuovo un concorso lirico

“Era dai tempi dello storico Premio Callas, concorso realizzato negli anni Ottanta e trasmesso in Eurovisione, che la RAI non realizzava un’operazione di questo tipo e mai come in questo periodo storico è fondamentale per noi sottolineare l’importanza dell’Opera come patrimonio della nostra identità culturale. Così, grazie alla determinazione del direttore di rai Radio3 Andrea Montanari abbiamo realizzato il primo concorso radiofonico dedicato all’Opera”.

Un grande successo e una vincitrice, Maria Novella Malfatti

Un grande successo che ha visto proclamare vincitrice il soprano italiano Maria Novella Malfatti e che ora viene subito seguito dalla seconda edizione, con uno slogan quanto mai efficace: “Non perdere tempo: mettiti all’Opera”. “Cerchiamo nuove voci, 36 per l’esattezza, per le più belle arie d’opera di tutti i tempi. Ci rivolgiamo ai giovani dai 15 ai 31 anni. A giudicarli interverranno nomi prestigiosi del mondo dell’Opera e della musica classica. I padroni di casa saranno ancora una volta Enrico Stinchelli e Michele Suozzo, storici conduttori e autori de “La Barcaccia” che individueranno con ironia e competenza “l’ugola d’oro” di questa seconda edizione”, racconta ancora Roberta Vespa che è stata sorpresa positivamente dalla risposta che hanno dato i ragazzi.

Questi ragazzi sono il miglior volto della gioventù

“L’anno scorso abbiamo avuto oltre 300 iscrizioni da tutta Europa. La stessa vincitrice, Maria Novella Malfatti, che nei giorni scorsi si è esibita al Ravenna In Onda Festival, all’epoca risiedeva a Chicago ed è tornata in Italia per partecipare. Davanti a noi abbiamo avuto il miglior volto della gioventù: ragazzi bravi, pieni di talento e tenacia e soprattutto di una gentilezza quasi commovente. Avevano in media 20 anni e cercavano un’opportunità. Per questi ragazzi gli anni della pandemia non sono stati facili: i migliori conservatori italiani e non solo che per quasi due anni non hanno avuto nessuna occasione di esibizione a causa delle restrizioni legate all’emergenza covid”. Insomma, erano voci rimaste inascoltate che ora grazie a “Voci in Barcaccia. Largo ai giovani” hanno un’opportunità rara di venire allo scoperto e di essere ascoltate anche da chi può offrire loro un futuro nell’Opera.

La soddisfazione di essere selezionati per il Prix Italia e il Prix Europa

Non solo. La prima edizione del format è al momento nella shortlist  del prestigioso Prix Italia, sorta di Oscar della Tv e della radio, e nella shortlist del Prix Europa e ha richiamato immediatamente l’attenzione di giurati che rappresentano le più importanti istituzioni musicali italiane: Cecilia Gasdia, sovrintendente Arena di Verona, Michele dall’Ongaro, sovrintendente Accademia Santa Cecilia, Francesco Giambrone, sovrintendente Teatro dell’Opera di Roma, Alessandro Galoppini, responsabile delle Compagnie di canto del Teatro alla Scala, Lucia Ronchetti, direttrice Biennale Musica di Venezia, Cristina Ferrari, sovrintendente Teatri di Piacenza, Aldo Sisillo, sovrintendente del Teatro Lirico di Modena.

Il bando è aperto fino al 30 novembre

Ora dunque si parte con la seconda edizione: il bando è aperto dal 12 settembre al 30 novembre 2022. Gli iscritti che saranno selezionati, potranno, a partire dal 20 dicembre 2022 al primo giugno 2023, partecipare ogni mese a un live dalla storica Sala A di via Asiago 10 a Roma.

La serata finale sarà in collaborazione con il Teatro dell’Opera di Roma, prestigiosa novità di questa edizione, “una novità possibile grazie al grande sostegno del sovrintendente Francesco Giambrone che l’anno scorso era in giuria e che è rimasto positivamente impressionato dalla qualità del nostro concorso”, racconta ancora Roberta Vespa.

Il bando per iscriversi al concorso è disponibile sul sito di Rai Radio3 a questo indirizzo:

https://www.raiplaysound.it/articoli/2021/12/Voci-in-Barcaccia-Largo-ai-giovani-c35fe325-9c63-43ec-bdd1-598d90b88000.html

Cinzia Marongiudi Cinzia Marongiu   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

Laura Pausini fa 50 anni: Quando mi dissero che a 40 anni sarebbe finito tutto. La mega festa e il regalo speciale di Morandi
Laura Pausini fa 50 anni: Quando mi dissero che a 40 anni sarebbe finito tutto. La mega festa e il regalo speciale di Morandi
Jack Savoretti (foto dall'ufficio stampa About)
Jack Savoretti (foto dall'ufficio stampa About)
Da sinistra: Nemo, l'artista svizzero fluido che ha vinto l'Eurovision 2024, Angelina Mango (Ansa) e Amedeo Minghi (Instagram)
Da sinistra: Nemo, l'artista svizzero fluido che ha vinto l'Eurovision 2024, Angelina Mango (Ansa) e Amedeo Minghi (Instagram)

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...