"Mille" di Orietta Berti e Fedez? "Malibù" di Sangiovanni? Ecco qual è il tormentone dell'estate

Una festa, un concertone vero, di quelli che ci eravamo quasi dimenticati, con il pubblico che esulta, l’Arena di Verona illuminata e tutti i grandi protagonisti di questa estate in musica: a vincere è Marco Mengoni con "Ma stasera"

Una festa, un concertone vero, di quelli che ci eravamo quasi dimenticati, con il pubblico che esulta, l’Arena di Verona illuminata e tutti i grandi protagonisti di questa estate in musica pronti a esibirsi dal vivo, ma anche a scherzare con i fan e a regalare gustosi retroscena via social. Tutto questo è stato “Rtl102,5 Power Hits Estate”, l’evento di musica prodotto da Rtl102.5 e trasmesso in radio, streaming e tv da Sky e Tv8.

Una serata aperta dai Duran Duran con “Invisible”, il singolo che anticipa il nuovo album dei 40 anni di carriera, e popolata da tutti i grandi nomi della nostra musica: ecco Ornella Vanoni, esilarante e anarchica come sempre, scortata da Colapesce e Di Martino che prima di intonare “Toy Boy” verifica che i due si siano effettivamente vaccinati; ecco il trio delle meraviglie, Orietta Berti, Fedez e Achille Lauroche oltre a far cantare tutti con “Mille, suscitano l’ilarità social per l’attesissimo balletto dei Lauro e Fedez che altro che non è che un cambio di posto, puntualmente sbagliato nelle tante prove; ecco Emma Marrone e Loredana Berté, grinta e rock al cubo, con “Sogno incredible”. C’è pure lo “zio” J-Ax, uno dei grandi vincitori di questa estate in coppia con Jake LaFuria e la loro ballabilissima “Salsa”. C’è SanGiovanni alle prese con Malibù e con il disco di platino n.6: “Sesto SanGiovanni” lo rinonima J-Ax tra le risate nel back stage. E ancora Annalisa e Federico Rossi, Alessandra Amoroso che Gianni Morandi battezza come sua “nipotina” prima di esibirsi con “L’Allegria”, Ligabue premiato col platino e Sfera Ebbasta. Insomma c’è la musica che questa estate ci ha tenuto compagnia e ci ha fatto ballare, anche se distanziati e magari a casa nostra, visto che le discoteche sono rimaste chiuse.

In palio c’era il titolo del re dei tormentoni che stavolta, dopo tre anni di predominio dei Boomdabash, è andato a Marco Mengoni con la sua “Ma stasera”, forse un po’ a sorpresa visto il predominio di “Mille” e “Malibù” che comunque hanno avuto altri riconoscimenti.

In realtà il brano di Mengoni guidava da 9 settimane la classifica della radio. "Questo riconoscimento unisce due elementi importantissimi per la musica: la radio con i suoi ascoltatori e il pubblico, i miei fan, senza cui il mio, il nostro lavoro, non avrebbe senso. Ed è bellissimo riceverlo qui all'Arena di Verona, che è un luogo simbolo della musica, e davanti a questo pubblico che è il cuore di questo riconoscimento, e dopo aver cantato con la mia band in questa serata unica". E ancora: "Grazie alla famiglia di RTL 102.5 che da subito ha accolto con entusiasmo la canzone e a tutti voi che avete scelto 'Ma stasera' come colonna sonora di questa estate e ancora la portate con voi".

Cantautore con 58 dischi di platino, tour da tutto esaurito, 650 milioni di visualizzazioni per i suoi video e riconoscimenti internazionali, Marco Mengoni ha annunciato i suoi primi live negli stadi nell'estate 2022 : il 19 giugno 2022- Stadio San Siro di Milano e il 22 giugno - Stadio Olimpico di Roma.