Marco Mengoni per pochi intimi in nome della bellezza. E così sfida i suoi colleghi e i fan

Dieci anni di carriera, 50 dischi di platino, una nuova sfida: i suoi live nei luoghi più belli d’Italia sono a emissione zero. Non solo. L'interprete de "L'essenziale" lancia la challenge #estatesenzaplastica . Ecco come si fa

dida:
Codice da incorporare:

Dieci anni di carriera, 50 dischi di platino, l’amore incondizionato di milioni di fan e una gran voglia di nuove sfide. A cominciare dall’ultima, decisamente al passo coi tempi. Marco Mengoni è in giro per l’Italia con un tour davvero unico perché i suoi live in alcuni tra i luoghi più belli d’Italia sono a emissione zero. “Fuori Atlantico Tour”, infatti, si snoda fino al 30 luglio in alcune località di eccezione come il Teatro Andromeda a Santo Stefano Quisquina (Agrigento) che ospita solo 108 posti, quante le stelle che formano l’omonima costellazione, come Monte Cucco, capitale italiana di volo libero, o come il palcoscenico naturale incastonato tra le rocce offerto dalla Cava la Beola di Monte a Montecrestese in provincia di Verbania. Poi un altro concerto avrà luogo ai Laghi di Fusine di Tarvisio, la conca dei laghi, nota per la sua bellezza, uno dei luoghi di maggior valore naturalistico dell’intera catena alpina per chiudere il 30 luglio a Fontanelle a Sarnano con uno spettacolo per RisorgiMarche, il festival organizzato da Neri Marcorè per sostenere le comunità colpite dal sisma. Insomma musica e ambiente, arte e bellezza sembrano essere le nuove linee guida di tanti artisti, proprio come sta già succedendo con il Jova Beach Party ma anche con l’iniziativa di Dolcenera insieme con GreenPeace.

Marco e la sfida per un'estate senza plastica

D’altra parte Marco Mengoni ha lavorato al tour (prodotto da Live Nation) insieme con Green Nation e AzzeroCO2. Non solo. Marco, già ambasciatore della campagna di sensibilizzazione di National Geographic “Planet or Plastic?”, ha recentemente lanciato la challenge #estatesenzaplastica, un’iniziativa per incentivare e diffondere comportamenti virtuosi, sia tra i suoi follower sia tra i colleghi del mondo dello spettacolo: una sfida legata a piccoli gesti che possono fare la differenza nel quotidiano, i cui risultati sono visibili su www.estatesenzaplastica.it grazie a un contatore che si aggiorna in tempo reale.

Si tratta di una produzione volutamente minimale, proprio perché il vero spettacolo è la natura stessa. Tutto è stato pensato per integrarsi alla perfezione con la bellezza di questi luoghi: dal palco, che rispetto alle esigenze di ciascuna location viene ridotto o addirittura eliminato, all’impianto acustico e luci studiato per rispettare gli ambienti che ospitano il tour. La scenografia è volutamente essenziale per permettere al pubblico di immergersi completamente nel paesaggio circostante: una scultura, in filo di ferro e tela gessata, dell’artista Elia Udassi che rappresenta una pittrice nell'atto di raffigurare se stessa.

Sua è la voce di Simba nel nuovo "Re Leone"

Sul palco Mengoni, che in questi giorni ha presentato il nuovo “Re Leone” dove dà la voce a Simba, interpreta 24 brani per ripercorrere una carriera fulminante, dai primi successi ai brani dell’ultimo disco, completamente riarrangiati. Quasi due ore di musica, da “L’Essenziale” a “Mohammed Ali”, da “In un giorno qualunque” alle sonorità latine di “Amalia. In questo video un assaggio di ciò che vedranno i pochi fortunati: tutte le date sono sold out.