L'auto in fiamme prima di Sanremo, Clementino: "Devo scappare? No, resto e parlo chiaro"

Scopritore di Rocco Hunt, atteso in gara al Festival, il rapper e produttore ha trovato la macchina carbonizzata nella notte. Chi ce l'ha con lui?

L'auto in fiamme prima di Sanremo, Clementino: 'Devo scappare? No, resto e parlo chiaro'
TiscaliNews

Nel Napolimanicomio rappato da Clementino c'è un' automobile che brucia nella notte. Lo scopritore di Rocco Hunt, il cui trionfo a Sanremo ha contribuito a rilanciare l'attenzione del media sulla scena hip hop nostrana,e pure lui atteso al Festival quest'anno, l'ha trovata carbonizzata. Data alle fiamme nella notte fra il 18 e 19 gennaio. In una strada di Faibano, frazione di Camposano, vicino a Nola, dove il rapper e produttore abita.

"Devo scappare da questa giungla?" - Se lo chiede Clementino. Anzi, lo chiede a tutto il pubblico del suo profilo su Facebook, dove ha denunciato l'atto di vandalismo contro la sua auto, postando anche le foto del mezzo attaccato dalle fiamme. Perché accanirsi contro di lui? Il rapper riflette a voce alta via social network, scrivendo: "Perché ??? Forse perché non ho fatto qualche collaborazione musicale a qualcuno?? Può essere. Forse perché nella mia regione tutti mi vogliono bene perché canto per questo popolo e fa girare le scatole a qualcuno?? Può essere.
La mia unica colpa è quella di essere forse troppo disponibile con tutti (chi mi conosce lo sa! ) forse la mia colpa è quella di appartenere ad una famiglia di brava gente. Devo scappare da questa giungla?".

Mai stare zitti - Su Facebook, Clementino prosegue: "Visto il lavoro che faccio non sono abituato a stare zitto , piuttosto mi faccio ammazzare. Ho pensato .. Che faccio posto le foto? E poi? Cosa succederà ? Ma il coraggio deve far parte della mia vita altrimenti non si va avanti". Nel mentre i carabinieri di Nola indagano sull'accaduto e stanno ricostruendo la dinamica del fatto. Qualcuno ha sfondato un finestrino della Peugeot del produttore, poi la lanciato fogli di carta incandiati nell'abitacolo. Il resto è da chiarire.