Jovanotti e la malattia della figlia Teresa: "Lei è stata pazzesca"

"Tutto è iniziato ad agosto del 2019 con uno prurito alle gambe. Non ci ho dato peso pensando che sarebbe andato via col tempo, ma non è stato così. Il 3 luglio mi è stato diagnosticato un linfoma di Hodgkin, un tumore del sistema linfatico"

È Jovanotti a rendere nota, condividendola nei suoi seguitissimi account social, la grave malattia contro la quale ha lottato negli ultimi mesi sua figlia Teresa. La ragazza, che ha 22 anni, oggi sta bene anche se è lei stessa ad ammettere che ancora ci vorrà del tempo prima che possa di nuovo fidarsi del suo corpo e ricominciare davvero a vivere. Ecco cosa scrive papà Jova: "Oggi la mia Teresa ha voluto raccontare la sua storia degli ultimi sette mesi. Ieri gli esami di fine terapia hanno detto che la malattia se n’è andata, oggi per noi è un giorno bellissimo, lei è stata pazzesca. Vi copio qui il suo post".
 
Ed ecco le parole commoventi con le quali questa giovanissima donna racconta la sua lotta più dura: "Per gli ultimi sette mesi ho tenuto un segreto, faccio fatica a raccontare una storia prima di conoscerne la fine. Il 3 luglio 2020 mi è stato diagnosticato un linfoma di Hodgkin, un tumore del sistema linfatico. Tutto è iniziato ad agosto del 2019 con uno prurito alle gambe. Non ci ho dato peso pensando che sarebbe andato via con il tempo, ma non è stato così. I mesi passavano e non faceva che peggiorare. A giugno 2020 si era sparso per tutto il corpo, non riuscivo a dormire più di un paio d’ore a notte, avevo la pelle piagata. Quando mi si é ingrossato un linfonodo sono il braccio ho capito che era qualcosa di più serio e questo ha portato finalmente ad una diagnosi e ad un piano di cure".
 

La scelta di rasare i capelli per segnare la rinascita

 
A quel punto la battaglia era solo agli inizi ma almeno si sapeva contro che cosa bisogna combattere e quali armi dovevano essere utlizzate, compresa ovviamente la chemioterapia. Continua Teresa: " In questi ultimi mesi ho fatto 6 cicli di chemioterapia seguita dai meravigliosi dottori ed infermieri dell’Istituto Europeo di Oncologia a Milano. La chemio non mi ha fatto cadere i capelli del tutto , ma il 9 dicembre dopo l’ultimo trattamento ho deciso di rasarmi come segno di un nuovo inizio. Dopo mesi di ansie e paure la storia é finita, e posso raccontarla, perché da ieri, 12 gennaio 2021 sono ufficialmente guarita. Sono stata incredibilmente fortunata ad avere una famiglia, amici e team di medici spettacolare che mi hanno seguito e aiutato durante tutti questi mesi".
 
E dopo aver ringraziato i medici e gli infermieri dell'Istituto europeo di Oncologia, a cominciare dal professore Paolo Veronesi che l'ha operata, e i suoi genitori "che ci sono sempre stati", Teresa fa una considerazione sul cancro: "Per un certo verso il cancro è una malattia molto solitaria, ma il supporto di chi ti sta vicino è fondamentale per superarla, io non ce l’avrei fatta senza di loro. La paura non è andata via, e ci vorrà del tempo perché possa fidarmi di nuovo del mio corpo, ma non vedo l'ora di ricominciare a vivere". E noi tutti ovviamente le auguriamo con tutto il cuore di farlo prestissimo e a colori, come quei bellissimi disegni e fumetti che condivide sul suo account Instagram.

La mamma: "Io e Lorenzo ci siamo aggrappati a lei, non il contrario"

 Anche la madre Francesca Valiani ha scritto un post che sa di liberazione e di una felicità ancora quasi incredula. "Quando l’impensabile ti arriva addosso senti che non sarai in grado di affrontarlo, che vincerà lui, ma se la fortuna ti mette accanto medici ed infermiere straordinari che ti spingono a credere che invece no, lui non vincerà affatto, inizi a crederci e guardare solo l’obiettivo, la fine. “Oggi è dura ma finirà, non è per sempre”. Ieri è stato quel giorno, quel giorno in cui tutto doveva finire e così è stato, non si può descrivere la felicità. Per un genitore è una prova crudele, ma se ancora una volta la fortuna ti è amica e ti regala una figlia come Teresa non puoi che uscirne riempito invece che svuotato. Lei è stata la roccia alla quale io e Lorenzo ci siamo aggrappati, non il contrario".
 

La canzone "Per te" che  Jovanotti ha dedicato a Teresa

 
A Teresa che oggi ha 22 anni Jovanotti ha dedicato una dolcissima canzone intitolata "Per te". Ecco il testo: 
È per te che sono verdi gli alberi
E rosa i fiocchi in maternità
È per te che il sole brucia a luglio
È per te tutta questa città
È per te che sono bianchi i muri
E la colomba vola
È per te il tredici dicembre
È per te la campanella a scuola
È per te ogni cosa che ce'è ninna na, ninna eh
È per te ogni cosa che ce'è ninna na, ninna eh
È per te che a volte piove a giugno
È per te il sorriso degli umani
È per te un aranciata fresca
È per te lo scodinzolo dei cani
È per te il colore delle foglie
La forma strana delle nuvole
È per te il succo delle mele
È per te il rosso delle fragole
È per te ogni cosa che se'è ninna na, ninna eh
È per te ogni cosa che se'è ninna na, ninna eh
È per te il profumo delle stelle
È per te il miele e la farina
È per te il sabato nel centro
Le otto di mattina
È per te la voce dei cantanti
La penna dei poeti
È per te una maglietta a righe
È per te la chiave dei segreti
È per te ogni cosa che se'è ninna na, ninna eh
È per te ogni cosa che se'è ninna na, ninna eh
È per te il dubbio e la certezza
La forza e la dolcezza
È per te che il mare sa di sale
Per te la notte di natale
È per te ogni cosa che se'è ninna na, ninna eh