Loredana Bertè, fuori dal podio e senza premi, diserta la tv e reagisce sui social

Per lei tre interminabili standing ovation. Per lei, esclusa dal podio, i sonori fischi e le contestazioni più dure dell'Ariston. Per lei il plauso pressoché unanime di critici e pubblico, conquistati dalla sua grinta, dalla sua voce rochissima con la quale chiede sgolata “Cosa vuoi da me”, dalle sue gambe perfette (ma come fa?). Per lei pure un premio di consolazione inventato lì per lì, ovvero il premio del pubblico dell'Ariston, come ha annunciato Claudio Bisio durante l'ultima conferenza stampa: “Le proteste non smettevano e così io mi sono inventato che avremmo dato un premio. Questo premio l'abbiamo trovato".

Non c'è dubbio che la vera regina di Sanremo 2019 sia Loredana Berté. Una regina, purtroppo, rimasta senza scettro e senza corona. E soprattutto senza nemmeno il risarcimento, questo sì, del premio della Critica, intitolato tra l'altro, a sua sorella Mia Martini e assegnato all'altrettanto bravo Daniele Silvestri che con la sua "Argentovivo" ha fatto incetta dei premi speciali.

 Come l'ha presa Loredana? Non si è fatta vedere in giro e ha disertato anche "Domenica in", come altri artisti. Qualcuno in studio ha ipotizzato un gesto di solidarietà con la cantante "per l'ingiustizia subita da parte delle giurie:  "Avrei voluto che vincesse Loredana Bertè", ha detto Mara Venier e poi, rivolgendosi direttamente a lei, ha aggiunto: "Qui avresti trovato un'amica che ti vuole bene da 30 anni e ha fatto molto per te. Hai ragione, meritavi un premio, magari quello della Critica, ma io ti aspettavo qua. Ti voglio bene". 

 Ma ecco che via social la Berté si è fatta viva. Questo il suo messaggio: "Grazie di cuore alla sala stampa, al pubblico che mi ha votata, al pubblico dell'Ariston per le 3 indimenticabili standing ovations e per i cori da stadio e soprattutto ai MIEI FANS che mi hanno supportata in ogni modo. È stato bellissimo".  Insomma, la nuova Bertè ha messo da parte intemperanze e reazioni sopra le righe ed è un esempio di understatement. Sul palco dell'Ariston non ha mai vinto ma ha fatto la storia della musica e soprattutto del costume. Ha osato e scandalizzato più di chiunque altro. Come dimenticare il suo pancione finto nel 1986? Come dimenticare il duetto con Mimì in "Stiamo come stiamo"? Al Festival ha partecipato 11 volte e non ha mai raccolto più che il quarto posto. Oggi nessuno dubita che il dispiacere per essere rimasta a mani vuote anche questa volta ci sia e che sia molto grande. Ma una vera star a volte sa che non dicendo niente il messaggio arriva più forte e chiaro. Tanto di capello. Uno dei suoi tanti successi si intitola "Non sono una signora". Sarà. Ma di sicuro una vera regina, di quelle che fanno a meno dei diademi ma che a incoronarle basta un bacio. E quello che le ha scoccato Claudio Baglioni parla per tutti.