Infanzia: lettera Pinocchio a bimbi in Giornata diritti

Infanzia: lettera Pinocchio a bimbi in Giornata diritti
di Ansa

(ANSA) - COLLODI, 20 NOV - "Cari bambini, sono Pinocchio, sono nato a Collodi tanti anni fa e sono diventato famoso per le mie avventure. Me ne compiaccio perché le mie birichinate sono state tradotte in quasi tutte le lingue del mondo. Oggi mi rivolgo a voi perché è la giornata che celebra tutti i fanciulli del pianeta. Dal 1989, il 20 novembre, ricorre infatti la promulgazione della Carta dei diritti del fanciullo. Sì proprio la nostra". Inizia così la lettera che la Fondazione nazionale Carlo Collodi, per celebrare la Giornata internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, affida a Pinocchio. "E lo sapete che qui a Collodi dove abito hanno costruito in mio onore il Pinocchio di legno più alto del mondo? - riprende la lettera -. E lo sapete che cosa hanno inserito in quella testa di legno prima di sigillarla per proteggerla dalle intemperie? Proprio la dichiarazione dei nostri diritti! Ebbene: oltre che quello di essere protetti, di poterci istruire, di salvaguardare la nostra salute, abbiamo anche il diritto di esprimerci e di essere informati". (ANSA).