Donne sul fronte, prima serie italiana di Graphic Journalism

Donne sul fronte, prima serie italiana di Graphic Journalism
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 19 NOV - Il reportage di Oriana Fallaci in Vietnam, il lavoro di Ilaria Alpi in Somalia, il rapimento di Giuliana Sgrena a Baghdad, la Siria attraverso gli occhi dei suoi bambini, la resistenza del popolo curdo in Kurdistan, il genocidio in Rwanda, la guerra in Afghanistan. In sette volumi da collezione, in edicola ogni giovedì, la storia di Donne che - in guerra tra luoghi comuni e bombe - hanno sacrificato la loro vita al giornalismo. A loro è dedicata la prima serie italiana di Graphic Journalism scritta e disegnata da grandi autrici. In edicola con Il Fatto Quotidiano il primo numero, scritto da Eva Giovannini con i disegni di Michela Di Cecio, sulla storia della più nota e sanguinosa guerra del secondo Novecento - il Vietnam - attraverso lo sguardo e gli appunti della più famosa giornalista italiana nel mondo: Oriana Fallaci. Un reportage dal fronte che però ha il passo di un racconto intimo, del diario personale di una donna che osserva una guerra estenuante in cui niente è come sembra. Con un'intervista a Kim Phúc. Donne sul fronte è un'iniziativa di PaperFirst, la casa editrice libraria di SEIF - Società Editoriale Il Fatto, in collaborazione con Round Robin. (ANSA).