Dedutta Marietti Junior, nuova casa editrice per ragazzi

Dedutta Marietti Junior, nuova casa editrice per ragazzi
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 01 AGO - Debutta Marietti Junior, nuova casa editrice che si affaccia sul mercato dei libri per ragazzi, dopo l'annuncio dato nell'aprile 2019 e il ritardo nella partenza dovuto all'emergenza sanitaria. Lo annuncia Pietro Marietti, già fondatore di Edizioni Piemme e dell'azienda transmediale Atlantyca Entertainment ed erede con la figlia Caterina - ideatrice e fondatrice di Bao Publishing - di una dinastia di editori che trova il suo capostipite a Torino duecento anni fa, nel 1820. I primi titoli arriveranno in libreria a fine settembre. Nel catalogo albi illustrati per i più piccoli, thriller, per un pubblico da 0 ai 13 anni. Brand totalmente "made in Italy", Marietti Junior nasce con il desiderio di "dar voce a nuovi autori capaci di pensare in grande, con un catalogo ricco di storie che fanno sognare e che parlano a bimbi e ragazzi in tutte le fasi della loro crescita, con un occhio puntato sulle potenzialità di sviluppo a tutto campo, non solo nei libri e in tutto il mondo". Sul sito www.mariettijunior.it vengono anticipati i titoli in uscita tra i quali 'Mignon e il drago' di Samaritana Rattazzi con illustrazioni di Andrea Viola e 'La vendetta delle orfanelle maleducate' di Carolina Capria e Mariella Martucci con illustrazioni di Martina Naldi e 'Tutto storto' di Matilde Piran e Andrea Falcone con illustrazioni di Marta Baroni. In un clima di incertezza generale, un'indagine dell'editore tra alcune librerie - indipendenti e di catena - ha messo in luce una sorprendente fiducia in un autunno editoriale dotato di nuovo slancio. Lo spirito di Marietti Junior si avvicina fortemente a quello di quei librai resilienti che durante il lockdown si sono attivati con vendite online e consegne a domicilio, nell'intento di cogliere nuovi spunti dalla crisi per dare cura e attenzione al cliente e al prodotto, valorizzare e sostenere nuovi talenti, cercare nuovi stimoli e opportunità. (ANSA).