Tiscali.it
SEGUICI

Michelle Hunziker e quell'abito Armani: uno schiaffo simbolico che dice tanto

La foto postata sui social dove la showgirl indossa un abito di Armani prelude ad una nuova vita, professoniale e privata

Maria Elena Pistuddidi Maria Elena Pistuddi   

L'abito non fa certamente il monaco, come ci insegna un famoso detto, ma nel caso di Michelle Hunziker rappresenta più del solito involucro griffato: è la traccia indelebile di qualcosa che è cambiato. Ecco perché sull'abito Armani mostrato dalla showgirl il giorno dopo aver ufficializzato la fine del matrimonio con Tomaso Trussardi si sta concentrando l'attenzione di tutti. Non solo uno "schiaffo" simbolico al brand della ormai ex famiglia, ma quasi un rituale che lei descrive perfettamente sui social. “Ogni volta che mi trovo a fare delle prove costume da Giorgio Armani significa che sta per succedere qualcosa di importante per me sul lavoro”. Sul lavoro e nella vita, evidentemente, visto che per la svizzera più amata d'Italia è iniziato un nuovo capitolo.

Gli indizi: dal karate alla "fusione" mancata

E se soltanto qualche giorno fa abbiamo appreso con sorpresa che nella più classica delle famiglie "Mulino Bianco" era calato il silenzio, col senno di poi tanto piccoli indizi mostrano che la crisi era già cominciata da tempo. Qualcuno la attribuisce alla diversità di carattere dei due (introverso lui, solare ed estroversa lei), altri alle amicizie poco compatibili. Certo è che molti definivano l'unione abbastanza litigarella. La cosa che però balza sicuramente agli occhi è il fatto che in tanti anni, per la precisione dieci, le vite diverse di Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi non si siano mai completamente fuse. Si sono avvicinati tantissimo, non foss'altro che per la nascita di due splendide creature, ma è come se ognuno fosse rimasto intrappolato nella sua individualità. Come fa notare Michela Proietti nel Corriere della Sera si tratta di "due cognomi importanti, che nell’era dei Brangelina e dei Ferragnez" sono rimasti ognuno al proprio posto. 

Il comunicato che spazza via i dubbi

Ed è forse lei quella che ha mostrato i primi segni di forte insofferenza. Prima scegliendo di dedicarsi ad un arte marziale (non al più modaiolo padel), poi ritagliandosi sempre più spazi solo per sé e le figlie nelle tante puntatine a Milano, mentre lui restava a Bergamo. Dulcis in fundo le vacanze di Natale, alle quali lui ha partecipato ma solo nelle giornate clou, e quella frase sibillina ma non troppo in cui Michelle ammetteva candidamente: "Ho cominciato a prendermi degli spazi miei, ad andare via qualche ora o un weekend. Con la mia mamma, con le amiche, con Auri e questa cosa qua, di riprendere in mano la mia vita. Qualunque cosa accada per il bene dei figli, bisogna mettere da parte ogni emozione negativa". Ma erano solo indizi. A spazzare via ogni dubbio, il comunicato ufficiale: "Dopo dieci anni insieme, abbiamo deciso di modificare il nostro progetto di vita" avrebbe detto qualche settimana dopo il comunicato ufficiale che ha trasformato le voci in certezza.

Peccato, sì. Tutto era iniziato come qualcosa di fiabesco, con lei che prende l'iniziativa di farsi avanti per prima e lui che dopo un anno aveva già deciso di sposarla. Poi le due splendide bambine, con quei nomi che da soli illuminavano il resto: "Sole " "Celeste". Ma, come insegna spesso la vita, non bastano due rondini a far la primavera e anche nelle "migliori famiglie" tutto può succedere. Si cambia vita come si cambia un abito. E capita anche che le due cose coincidano perfettamente.

Maria Elena Pistuddidi Maria Elena Pistuddi   
Speciale Sanremo 2024
I più recenti
Drea De Matteo oggi (Shutterstock) e in una scena de I Soprano
Drea De Matteo oggi (Shutterstock) e in una scena de I Soprano
Angelina Mango (montaggio da Instagram/Ansa)
Angelina Mango (montaggio da Instagram/Ansa)
Mark Whalberg in versione ultrà cattolico oggi, ai tempi del successo come Marky Mark e divo del...
Mark Whalberg in versione ultrà cattolico oggi, ai tempi del successo come Marky Mark e divo del...
Francesco Totti e Ilary Blasi: allora le lacrime erano di commozione (Ansa)
Francesco Totti e Ilary Blasi: allora le lacrime erano di commozione (Ansa)
Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...