Ilary e Totti, soldi e odio: adesso è guerra. Dall'assegno di mantenimento al patrimonio milionario

Comincia subito malissimo il confronto legale fra ex coniugi: lei vuole 37.500 euro al mese, lui ribatte con zero. Poi ci sono le case, i Rolex, le borse

TiscaliNews

Trentasettemilaecinquecento euro. Al mese. E' da questa richiesta che parte la vera guerra per la spartizione patrimoniale dopo la fine del matrimonio tra Ilary Blasi e Francesco Totti. Perché i modi e i toni non sono certo inclini alla pace. Passata l'estate, tra fughe a Sabaudia, in Africa e sulle Dolomiti, comincia il vero braccio di ferro fra i due. E' stata lei a chiedere 37.500 euro per se stessa e il mantenimento dei figli, lui ha risposto (stando a quanto riferisce il Corriere della Sera) con zero a lei e 7mila ai figli.

"Ridammi le borse" "E tu i Rolex"

Nelle pratiche di divorzio in corso torna anche una delle storie che più ha fatto accendere il gossip nel corso dell'estate. La sparizione degli orologi Rolex che sarebbero stati prelevati dalla Blasi e dal padre di lei (a dire dell'ex calciatore) da cassette di sicurezza, a cui lui ha risposto portandosi via una collezione di borse Gucci, Dior e Chanel da usare come "ostaggi" per uno scambio successivo, mai avvenuto. L'avvocato della Blasi, Alessandro Simeone, ha chiesto formalmente che siano riconsegnate alla sua assistita. Quelli di Totti, Annamaria Bernardini De Pace e Antonio Conte, intendono fare la stessa cosa. Non è certo il solo nodo da sciogliere.

Decine di milioni di euro

Avevamo già scritto qui del patrimonio milionario messo su nel corso degli anni dalla coppia Totti-Blasi. Ne fanno attualmente parte la villa all'Eur valutata attorno ai 10 milioni di euro e quella sulla spiaggia di Sabaudia che ne vale almeno 3, gli 84 milioni di euro netti guadagnati dal mito romanista mentre era in attività, e la diatriba sul centro sportivo Longarina che ora è gestito da Roberto Blasi e Ivan Peruch, padre e cognato di Ilary, con cui l'ex capitano giallorosso è ai ferri corti. Da parte sua, Ilary Blasi può contare su guadagni attorno al milione di euro l'anno dal solo fronte tv, più la sua attività di testimonial pubblicitaria e di influencer a pagamento. E' solo la punta dell'iceberg. Merntre si va a verificare se ci siano davvero gli screenshot delle chat fra la Blasi e il suo "amante del Nord", indicati più volte da Roberto D'Agostino, fondatore di Dagospia. Potrebbero vedere coinvolto il personal trainer Damiano Iovino, che finora ha sempre rifiutato di rilasciare dichiarazioni? Come pure c'è da far luce sui video (sempre fonte Dagospia) che documenterebbero il prelievo dei Rolex di Totti da parte della Blasi con l'aiuto del padre. Siamo al primo round.