"Voglio mangiarti e bere il tuo sangue": Armie Hammer accusato di cannibalismo lascia il set

L’attore americano, protagonista del film "Chiamami con il tuo nome", è finito sotto accusa per delle frasi dal contenuto raccapriciante

TiscaliNews

Armie Hammer l'attore di "Chiamami con il tuo nome" è finito nella bufera per alcune presunte frasi partite dal suo profilo Instagram e relative a confessioni di pratiche di cannibalismo. “Sono molto eccitato e confuso nel dirne il motivo. Sono troppo eccitato al pensiero di tenere il tuo cuore e poterlo controllare quando batte – scrive Armie Hammer – Sono un cannibale al 100%.” E ancora: “Voglio mangiarti. Fa paura ammetterlo. Non l’ho mai detto prima. Una volta ho estratto il cuore di un animale ancora vivo e l’ho mangiato mentre era ancora caldo“. 

Anche in passato era finito al centro delle polemiche

Già in passato Hammer, conosciuto dal grande pubblico per l'interpretazione di Oliver nel film di Luca Guadagnino (nomination ai Golden Globes) era finito al centro delle polemiche per aver messo una serie di like  su Twitter a post che esaltavano pratiche estreme di bondage. A puntare il dito contro di lui il sito "Just Jared", che ha pubblicato le chat tra Hammer e una sua fan (da molti indicata come una ex), che le ha rese pubbliche, il cui contenuto lascia dunque esterrefatti per i riferimenti al cannibalismo e al vampirismo. 

La decisione di lasciare il film con Jennifer Lopez

L’attore, dopo che la notizia è diventata virale, è intervenuto per difendersi dalle accuse definendo gli "attacchi viziosi e falsi contro di me". Non solo. Avrebbe anche preso una decisione importante. Secondo quanto riferisce il sito della Bbc, avrebbe anche dichiarato: "Non posso lasciare i miei figli per quattro mesi per girare un film nella Repubblica Dominicana". L’attore ha dunque annunciato di voler lasciare le riprese del film Shotgun Wedding n preparazione con Jennifer Lopez e ringraziato lo stuido cinematografico per il supporto nella sua decisione.