L'ex marito: "Satanica, spietata e ladra. Vi racconto chi è davvero Geppi Cucciari"

Il giornalista risponde alle accuse della comica di appoggiarsi a lei per tutto: "Vivo all'estero, lavoro, lei mi ha portato via tutte le mie cose"

Geppi Cucciari con l'ex marito Luca Bonaccorsi
Geppi Cucciari con l'ex marito Luca Bonaccorsi
TiscaliNews

"Separazione dolorosa e non consensuale". La definirono così i due ex coniugi meno di un mese fa, quando dopo quattro anni finì il matrimonio tra la comica e conduttrice Geppi Cucciari e il giornalista Luca Bonaccorsi. Carattere schietto e determinato, tendenzialmente gelosa, ma capace di fragilità e timidezze insospettabili, così come si era definita, la Cucciari aveva spiegato che tra le ragioni del divorzio c'era la tendenza del marito di appoggiarsi a lei in ogni cosa. Un uomo poco autonomo, insomma, ne veniva fuori quasi la figura di un mantenuto. Insuperabili incompatibilità caratteriali, era la formula, ormai di prammatica, con cui la coppia motivava l'avvio delle pratiche legali per il divorzio. Tensioni e veleni che sono andati a crescere, perché poi a sfogarsi è stato lui. Con parole davvero pesantissime.

"Lei mi ha rubato tutto"

Non ci sta, Luca Bonaccorsi, ad essere dipinto come un uomo senza carattere e privo di personalità. Così sulle pagine di Oggi, lo stesso settimanale di cronache mondane che aveva accolto lo sfogo di Geppi Cucciari, va in onda la risposta dell'ex marito. "Non mi appoggiavo a Geppi (vivo e lavoro all'estero da quasi tre anni) e no, Geppi non mi ha lasciato (ma conta davvero chi lascia chi, tra adulti?). Il problema è proprio il contrario. Geppi mi tortura ancora, con quella sua satanica e spietata crudeltà" dice Luca Bonaccorsi. E prosegue: "Pensi che recentemente ha trafugato tutto quello (assai poco) che posseggo, i miei libri (che non ho mai letto), le foto di famiglia (distrutte? Anche quelle del nonno?), i pochi quadri e arredi di mio padre (quel milionario disprezzo per le altrui piccole cose)". 

Una reputazione da difendere

Nella lettera aperta scritta dal giornalista di Terra, si parla anche della necessità di preservare la famiglia dalla calunnia. "Io vivo all'estero - scrive l'ex marito di Geppi Cucciari - ma la mia famiglia subisce le notizie della stampa italiana. Questa precisazione è anche un po' per loro che, a differenza dei poveri 'fan', sanno chi è questa persona, veramente". Difficile pensare che questo botta e risposta avvelenato non avrà strascichi legali.