La denuncia ai genitori, le minacce all'ex fidanzata, le difficoltà economiche: chi è Jimmy Bennett

Nel passato del giovane attore e musicista che accusa di aggressione sessuale Asia Argento molte zone d'ombra e una carriera che non decolla

La denuncia ai genitori, le minacce all'ex fidanzata, le difficoltà economiche: chi è Jimmy Bennett

Il prossimo step dello scandalo che ha coinvolto Asia Argento lo vedrà sicuro protagonista, visto che finora non ha raccontato la sua versione, ma soltanto dato una breve dichiarazione nella quale ha spiegato perché alla denuncia aveva preferito l’accordo legale in forma riservata. Lui è Jimmy Bennett, classe 1996, il grande accusatore, l’ex attore bambino, quello che Asia aveva assoldato come giovane protagonista di “Ingannevole il cuore più di ogni cosa”, film girato nel 2004 e tratto dal romanzo omonimo di JT LeRoy in cui lei interpretava una prostituta che costringe il figlio a vestirsi da bambina per adescare clienti.

Ora l’attenzione è tutta su questo ragazzo di 22 anni che dopo diverse apparizioni in vari film ('Hostage' (2005), un thriller con Bruce Willis, nel remake di 'Amityville Horror' (2005), in 'Poseidon' (2006) e 'Un'impresa da Dio) e qualche doppiaggio, e visto che la sua carriera cinematografica non decollava, si “è focalizzato sulla musica”, come afferma il suo avvocato Gordon Sattro in uno dei documenti condivisi sull’articolo del New York Times, quello dove non si tace delle sue precarie condizioni economiche attuali.

Così è inevitabile che in questi giorni i media abbiano scavato sul recente passato di questo ragazzo, proprio come aveva fatto fare da alcuni investigatori lo chef star Anthony Bourdain, prima di pagare lo scorso aprile la prima tranche dei 380 mila euro frutto dell’accordo legale per quella che Bennett considera un’aggressione sessuale ai suoi danni a opera di Asia Argento.

A venir fuori sono molti lati oscuri di Bennett che è stato accusato di stalking dall’ex fidanzata e che ha denunciato i suoi stessi genitori nel 2014. Pare infatti, come riferisce la Repubblica, che la madre Marty e il patrigno Frank Pestarino avrebbero aperto il locale “Rockin’Crapes” con i soldi guadagnati da Jimmy sul set, tanto che sul suo conto una volta maggiorenne avrebbe trovato appena 300 mila euro dei due milioni di qualche anno prima. I genitori, a loro volta, lo avrebbero allontanato da casa, sequestrandogli chitarre e cane, dicendosi preoccupato per “il suo continuo uso di droghe”. In quanto all’ex fidanzata, l’attrice Rachel Fox, la storia si concluse nel 2015 con pesanti accuse ai danni di Bennett: persecuzioni telefoniche, minacce, episodi di pedopornografia in cui lui, già maggiorenne, chiedeva ala ragazza ancora minorenne foto di lei nuda da postare su Snapchat. La denuncia che portò a un provvedimento restrittivo nei confronti di Bennett non venne mai formalizzata in tribunale.

Le difficoltà economiche di Bennett sono testimoniate anche dai problemi col fisco (nel 2017 doveva 12 mila dollari), dalle tre bancarotte del patrigno, dalla casa finita in vendita. Per il ragazzo che si barcamenava tra video musicali e piccole parti nel cinema quell’incontro del 2013 con Asia Argento, dopo dieci anni che non si vedevano, può essere stato un’esperienza traumatizzante che lo ha lasciato “confuso e disgustato”, ma anche un’occasione insperata per guadagnare denaro.