Tiscali.it
SEGUICI

"Non si è suicidato, gli hanno impedito di riscattarsi": sospetti e ombre sulla morte di Calissano

L'attore trovato senza vita il 30 dicembre a 54 anni è al centro delle indagini che includono il team medico che lo seguiva. Una vita tormentata la sua

TiscaliNews   
Paolo Calissano ai tempi della relazione con Fabiola Palese
Paolo Calissano ai tempi della relazione con Fabiola Palese

A dare l'allarme dopo averlo trovato senza vita nella sera del 30 dicembre è stata la compagna, l'ipotesi a cui lavorano gli inquirenti è che il 54enne attore Paolo Calissano, molto apprezzato soprattutto in tv in un certo periodo, fosse morto da almeno due giorni. E sono diversi i dettagli da far quadrare attorno alla scomparsa di Calissano. La sua ex compagna Fabiola Palese lo ha detto senza titubanza: "Non credo al suicidio. Lui voleva un riscatto ma il mondo dello spettacolo gli ha voltato le spalle". Nel mentre si lavora per capire chi abbia frequentato fino al decesso l'attore, quali medici lo seguissero ("erano diversi specialisti" ha detto al Messaggero ancora la Palese) e che farmaci gli avessero prescritto.

Telefono e chat sotto analisi

Gli inquirenti stanno esaminando il contenuto dell'iPhone di Paolo Calissano, quali chiamate sono partite e quali sono state ricevute, il contenuto delle chat. Se avesse ricevuto visite nelle ore antecedenti il decesso, dato che la porta di casa sua non era chiusa a chiave. Sarà importante capire anche quale terapia stesse seguendo l'attore che, a quanto risulta, si era rivolto ai medici per riuscire a dormire la notte. 

Una vita tormentata

Il team medico del Policlinico Gemelli di Roma sta collaborando per ricostruire la storia clinica e farmacologica di Calissano, che a quanto pare usava diverse medicine per regolare umore e tono fisico. La prima ipotesi è quella dell'omicidio colposo. Si segue anche la pista dell'abuso di psicofarmaci. Figlio di una famiglia benestante, reso famoso da serie tv come La dottoressa Giò, Linda e il brigadiere e General Hospital, Paolo Calissano ha avuto una vita tormentata dall'abuso di droghe. Nel 2004 era stato arrestato con l'accusa di spaccio e di aver provocato la morte per overdose della ballerina brasiliana Ana Lucia Bendeira Bezerra, scontando la pena di 4 anni in una comunità di recupero. Tornato a recitare, era stato ricoverato di nuovo per un malore dovuto all'uso di cocaina nel 2008. L'ultima apparizione tv è del 2018. Secondo l'ex compagna Fabiola Palese: "Aveva sofferto troppo per la perdita dei genitori e le vicende giudiziarie". Continuando  sbandare, fino alla sera fatale del 30 dicembre. 

TiscaliNews   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

Drea De Matteo oggi (Shutterstock) e in una scena de I Soprano
Drea De Matteo oggi (Shutterstock) e in una scena de I Soprano
Angelina Mango (montaggio da Instagram/Ansa)
Angelina Mango (montaggio da Instagram/Ansa)
Mark Whalberg in versione ultrà cattolico oggi, ai tempi del successo come Marky Mark e divo del cinema (da Instagram)
Mark Whalberg in versione ultrà cattolico oggi, ai tempi del successo come Marky Mark e divo del cinema (da Instagram)
Francesco Totti e Ilary Blasi: allora le lacrime erano di commozione (Ansa)
Francesco Totti e Ilary Blasi: allora le lacrime erano di commozione (Ansa)

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...