Totti: "Basta falsità, non sono stato il primo a tradire. Che shock i messaggi di Ilary"

"Su Ilary mi hanno riferito delle voci che avesse un altro. Ho letto il suo cellulare e ho trovato le prove": in un'intervista al Corriere della Sera l'ex capitano della Roma decide di rompere il silenzio "Troppe bufale, alcune hanno fatto soffrire i miei figli"z

di C. Mar.

Volano gli stracci e spariscono i rolex. Che la separazione tra Totti e Blasi non sarebbe stata indolore era chiaro a tutti da tempo, ma certamente la clamorosa intervista concessa da lui al Corriere della Sera alza la temperatura dello scontro.

“Ora Basta. Parlo io. Avevo detto che non avrei parlato e non l’ho fatto. Di questa storia hanno parlato tutti tranne me. Ma ho letto troppe sciocchezze e troppe bufale. Alcune hanno anche fatto soffrire i miei figli”. Francesco Totti non ci sta. L’incredibile interesse mediatico che ha suscitato la sua separazione da Ilary Blasi non ha rivali in questo 2022: più della guerra in Ucraina, più del Covid, più della morte della regina, più della crisi di Governo e della campagna elettorale. Non c’è giorno senza che i media rilanciano voci e indiscrezioni sulla bella favola del calciatore più amato e della conduttrice di successo che si sono detti addio in malo modo. Con due comunicati separati e tanta amarezza. Tanto vale allora parlare e cercare di ripristinare alcuni punti fermi. Così in una lunga intervista concessa ad Aldo Cazzullo del Corriere della Sera, un’intervista che a Totti è costata “sei mesi di vita”, l’ex capitano della Roma chiarisce soprattutto una cosa: “Non è vero che il colpevole della rottura sarei soltanto io, non è vero che il matrimonio sarebbe finito per colpa del mio tradimento”. E rivela: “Non sono stato io a tradire per primo. A settembre dell’anno scorso sono cominciate ad arrivarmi le voci: “Guarda che Ilary ha un altro. Anzi, più d’uno. A me sembrava impossibile. Invece ho trovato i messaggi”.

I messaggi sul cellulare di Ilary Blasi e l'amica che faceva da tramite

Già i famosi messaggi sul cellulare della moglie di cui si è parlato più volte. E Totti a questo punto va fino in fondo e svela: “In 20 anni non avevo mai controllato il suo cellulare, né lei l’aveva fatto con me. Ma quando mi sono arrivati diversi avvertimenti da persone diverse, di cui mi fido, mi sono insospettito. Così ho guardato il suo cellulare e ho visto che c’era una terza persona che le faceva da tramite. Si tratta di Alessia, la parrucchiera di Ilary, la sua amica”. Totti conosce anche il nome “dell’altro” ma preferisce non rendere noto il nome: “È una persona totalmente diversa da me, appartiene a un mondo lontanissimo al mio. È stato uno shock. Non solo che Ilary avesse un altro ma che potesse avere interesse per un uomo del genere”.

Sono stato in silenzio per non sfasciare la famiglia

I messaggi dicevano “Vediamoci in hotel; no, è più prudente da me” e cose del genere. Il racconto diventa accorato: “Mi sono tenuto tutto dentro. Non l’ho detto a nessuno. Ho mandato giù per non sfasciare la famiglia, per proteggere i ragazzi. (…) Per tanti anni sono girate voci su di me e su di lei. Ma erano voci. Qui invece c’erano i fatti. Questo mi ha gettato in depressione. Non riuscivo più a dormire. Ne sono uscito grazie a Noemi”.

Noemi è l'opposto di Ilary anche come carattere

Noemi è ovviamente Noemi Bocchi, la donna che è al suo fianco da qualche mese e che in tanto hanno accostato a Ilary nell’aspetto esteriore: “Ma in realtà Noemi è l’opposto di Ilary anche come carattere. Ma non mi piace fare paragoni” E racconta: “Prima ci frequentavamo come amici. Poi dopo Capodanno è diventata una storia. Quando il 22 febbraio Dagospia ha pubblicato la foto scattata allo stadio a dicembre Ilary me ne ha chiesto conto. Io ho negato visto che speravo ancora di salvare tutto. A quel punto ho chiesto a Ilary di quell’altro uomo. Anche lei ha negato, diceva di non averlo mai incontrato. Ma quando ha capito che sapevo mi ha detto che con quel tipo si erano visti per  prendere un caffè. Abbiamo anche avuto un confronto a tre con Alessia, ed entrambe hanno negato. Ma in realtà so che si erano già conosciuti da marzo 2021. E che Ilary ha frequentato lui e altri uomini un po’ troppo da vicino. Prima che nascesse la mia storia con Noemi”.

La faccenda dei rolex sottratti dalla cassetta di sicurezza

Il tentativo di ricostruire il matrimonio non ha funzionato “anche perché non ci abbiamo provato fino in fondo. In realtà il matrimonio era finito”. Ma anche il tentativo di un accordo è naufragato subito: "Ho proposto di lasciare la casa ai figli e che noi ci alternassimo, tre giorni con me e tre con lei. Ma Ilary ha detto di no. Allora ho proposto di dividere la casa oppure di prenderne una tutta per lei ma anche in questo caso niente da fare. In casa vuole restare solo lei". Poi Totti svela: "Con suo padre è andata a svuotare le cassette di sicurezza e mi ha portato via la mia collezione di orologi. C'erano alcuni Rolex di grande valore. Sostiene che glieli ho regalati: ma sono orologi da uomo... Mi rifiuto di pensare che sia una questione di soldi. Semmai è un dispetto. Così le ho nascosto le borse sperando in uno scambio. Ma non c'è stato verso".

Ora ci sono le carte bollate, gli avvocati e una difficile separazione che si annuncia come una guerra in tribunale. Totti spera ancora che si possa arrivare a una soluzione condivisa ma “temo che con Ilary finirà in tribunale”. E i figli? “Li adoro e mi adorano”.