Il coming out di Cate Blanchett, diva coraggiosa: "Sono stata con molte donne"

Codice da incorporare:
di Cr.S.

"Lo fai spesso, ad andare a curiosare su cosa succede là sotto? Lo faresti con un ragazzo? E' una cosa che succede di continuo" si lamentava, con il dito puntato e il viso piuttosto seccato, la diva due volte premio Oscar Cate Blanchett contro un cameraman troppo preso a spiarne  il corpo. Come documenta il video che apre questo articolo. Tipa tosta, l'attrice australiana. Tipa franca, dato che alla vigilia del suo arrivo al Festival di Cannes ha parlato apertamente della sua vita sentimentale passata. Tutta nel segno di saffo.

"Un sacco di donne" - La 45enne attrice australiana, oggi eterosessuale e sposata da 18 anni con il regista Andrew Upton, oltre che madre di tre figli, parlando del suo ruolo nel film Carol (in gara a Cannes) dove perde la testa per la giovane Rooney Mara (la Lisbeth di Uomini che amano le donne versione americana) ha svelato il suo passato sentimentale e sessuale: "Ho avuto relazioni con molte donne". L'intervistatore, che la incalzava chiedendole se le storie lesbo fossero relegate alla finzione o si allargassero alla vita reale, è stato accontentato, rimanendo senza fiato dalla sincerità con cui la Blanchett ha risposto. Nel film Carol, diretto da Todd Haynes e tratto dal libro omonimo scritto nel 1952 da Patricia Highsmith, la Blanchett interpreta Therese, apprendista scenografa che arrotonda le entrate lavorando nel periodo natalizio all'interno di un grande magazzino. L'unione con il compagno, ormai in preda alla noia, va definitivamente in crisi quando incontra la giovane Carol, di cui si innamora perdutamente. Cioè il percorso esattamente inverso compiuto nella vita Cate Blanchett, passata dalle braccia di saffo a madre e moglie etero.

 

"Lo fai spesso, ad andare a curiosare su cosa succede là sotto? Lo faresti con un ragazzo? E' una cosa che succede di continuo" si lamentava, con il dito puntato e il viso piuttosto seccato, la diva due volte premio Oscar Cate Blanchett contro un cameraman troppo preso a spiarne  il corpo. Come documenta il video che apre questo articolo. Tipa tosta, l'attrice australiana. Tipa franca, dato che alla vigilia del suo arrivo al Festival di Cannes ha parlato apertamente della sua vita sentimentale passata. Tutta nel segno di saffo.

"Un sacco di donne" - La 45enne attrice australiana, oggi eterosessuale e sposata da 18 anni con il regista Andrew Upton, oltre che madre di tre figli, parlando del suo ruolo nel film Carol (in gara a Cannes) dove perde la testa per la giovane Rooney Mara (la Lisbeth di Uomini che amano le donne versione americana) ha svelato il suo passato sentimentale e sessuale: "Ho avuto relazioni con molte donne". L'intervistatore, che la incalzava chiedendole se le storie lesbo fossero relegate alla finzione o si allargassero alla vita reale, è stato accontentato, rimanendo senza fiato dalla sincerità con cui la Blanchett ha risposto. Nel film Carol, diretto da Todd Haynes e tratto dal libro omonimo scritto nel 1952 da Patricia Highsmith, la Blanchett interpreta Therese, apprendista scenografa che arrotonda le entrate lavorando nel periodo natalizio all'interno di un grande magazzino. L'unione con il compagno, ormai in preda alla noia, va definitivamente in crisi quando incontra la giovane Carol, di cui si innamora perdutamente. Cioè il percorso esattamente inverso compiuto nella vita Cate Blanchett, passata dalle braccia di saffo a madre e moglie etero.

Cate, fascino e bravura: le foto