Tutto su "Giovani e influencer" con Alberto D'Onofrio

Codice da incorporare:
di Askanews

Milano, 12 feb. (askanews) - Un mondo virtuale che vive sugli schermi dei device e nei social network partendo però da esistenze ed esigenze reali; capire il mondo degli influencer non è semplice, è una realtà complessa, socialmente ed economicamente rilevante, amatissima dai giovani ma che spesso sfugge agli adulti. Il documentario in quattro puntate in onda su Rai 2 da martedì 12 febbraio alle 23.30 "Giovani e influencer", cerca di fare luce su questo fenomeno esploso negli ultimi anni con la voce narrante dell'autore Alberto D'Onofrio."Abbiamo pensato di raccontare il mondo degli influencer perchè mi sembrava che stesse diventando un mestiere vero in Italia. Fino a due anni fa nessuno sapeva cosa facessero questi influencer, era visto solo come un esercizio di vanità, ma per altri è una strada che porta a un lavoro vero. Ma nell'ultimo anno e mezzo, con l'avvento di molte agenzie che hanno iniziato a rappresentare questi influencer e a fare da filtro tra loro e i brand è diventato un mestiere vero. C'è di tutto, c'è innanzi tutto il loro vissuto personale che è interessantissimo, il loro rapporto con i follower, perchè ci sono i fan ma anche quelli che li criticano e li odiano e poi è interessente vedere come loro si rapportano con questa finestra sul mondo, loro si riprendono a casa con il telefonino o con telecamerina e parlano col mondo, all'inizio non sanno quanta gente li vedrà, ma quando il successo arriva e diventa un lavoro è molto interessante perchè è un salto nell'oceano".Ci sono influencer per tutti i gusti: dal make up alla cucina, dai motori al fitness, dalla medicina estetica al life style. Il mondo della rete è in piena espansione e questi giovani pionieri dello schermo hanno idee e storie tutte da raccontare.