Jasmine Trinca, con Owen in fuga da noi stessi

Jasmine Trinca, con Owen in fuga da noi stessi
di Ansa

(ANSA) - VENEZIA, 07 SET - 'Guida romantica a posti perduti' di Giorgia Farina con Clive Owen, Jasmine Trinca, Irène Jacob e Andrea Carpenzano, è un film insolito, da una parte road movie e, dall'altra, un film romantico sulle memorie: quelle dei luoghi dell'infanzia. Passato alle Giornate degli Autori, e in sala dal 24 settembre con Lucky Red, ha come protagonisti Benno (Owen) e Allegra (Trinca), entrambi cronicamente bugiardi. Lui ha superato i cinquanta, è inglese e beve come una spugna, lei, vent'anni di meno, è una blogger di viaggi che non viaggia. Insomma, entrambi vivono mentendo e non avrebbero alcuna voglia di cambiare se non ci si mettesse il destino. Vicini di casa senza essersi mai conosciuti, fino al giorno in cui lui sbaglia pianerottolo e tutto cambia. Il caso porta la strana coppia in fuga verso posti perduti o dimenticati dove sostenendosi a vicenda i due si riscoprono l'una grazie all'altro. "È un personaggio totalmente lontano da me e anche dai ruoli che ho interpretato al cinema finora - dice Jasmine Trinca -. Io sono una tranquillona, non ho mai avuto attacchi di panico come Allegra, quindi per me è stato un vero sforzo interpretarla". Quanto al 'posto perduto' dell'attrice - che è al Lido anche in qualità di regista di un corto, BMM - Being My Mom con Alba Rohrwacher - "è un luogo della mia infanzia, un posto dell'anima più che fisico". (ANSA).